BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA CALCIOMERCATO/ Nucera, Sky Sport: «Juventus, prendi Dentinho, Milan, che peccato per Keirrison!»

Pubblicazione:mercoledì 22 luglio 2009

Dentinho_R375_23mar09.jpg (Foto)

Un commento sul calciomercato brasiliano, bacino storico di molti funambolici talentuosi giocatori, da parte di Antonio Nucera, giornalista di Sky, contattato in esclusiva da ilsussidiario.net. Uno sguardo agli affari Hernanes-Miranda-Milan, alla questione Dentinho, al futuro di Adriano e Ronaldinho e all’occasione sprecata targata Keirrison.


Si parla tanto di Hernanes-Milan: ma è pronto per l’Italia visto che sembra che il presidente del San Paolo lo abbia quasi scaricato?

Quest’anno l’ho visto poco ed in quelle rare occasioni ha lasciato intravedere qualche buon numero ma ha mostrato poca continuità. Sicuramente risente della situazione negativa di tutto il San Paolo che dopo aver vinto tre campionati sta attraversando un periodo di crisi. Lui potrebbe occupare il ruolo di Pirlo ma andrebbe valutato su un’intera stagione. L’anno scorso, ad esempio, è andato alla grande ed è stato eletto miglior giocatore del 2008.

 

Per Miranda invece c’è qualche possibilità di vederlo in rossonero?

Finora non ci son stati contatti reali ma semplicemente voci. Lui sarebbe comunque un bell’acquisto. In quelle occasioni in cui ho potuto vederlo ha sempre giocato molto bene. E’ un difensore molto valido ed inoltre costa anche poco.

 

Thiago Silva è davvero così forte come si dice?

Thiago Silva è davvero forte. E’ abituato a marcare l’uomo da vicino ed è molto “europeo”. Avrà naturalmente bisogno di un po’ di tempo per ambientarsi visto che non gioca da 6 mesi ma comunque è un giocatore affidabile.

 

Dentinho, si è parlato tanto di Juventus…

L’ho visto nella sfida fra il Corinthians e il Gremio ed è stato il migliore dei suoi. È un giocatore molto veloce, che sa giocare bene la palla, difficile da fermare e capace di partire largo dalla fascia per poi tagliare. Alla Juventus farebbe molto comodo anche se resta da capire quale sarà il prezzo del suo cartellino.

 

André Santos è finito al Fenerbahce: sei sorpreso dall’operazione o si è trattato semplicemente di una questione monetaria?

Si è trattato solo di soldi. I turchi hanno puntato forte e l’hanno acquistato. Le altre società che hanno chiesto informazioni sul suo conto erano titubanti per il prezzo. Alla fine l’ha portato a casa chi l’ha voluto con maggiore convinzione.

 

Keirrison-Barcellona, puoi spiegarci meglio la questione?

Il Barcellona ha praticamente acquistato Keirrison un mese fa. Ora i blaugrana devono decidere se tenerlo o se girarlo al Valencia in cambio di David Villa. I campioni d’Europa farebbero comunque bene a tenerselo visto che è un 20enne con ampi margini di miglioramento e che ha fatto 5 reti nelle prime giornate di campionato. Credo che sarebbe diventato il capocannoniere del campionato brasiliano. E’ un giocatore d’area di rigore, di spessore, forte fisicamente, che non avrà problemi in Europa e che si ambienterà in fretta.

 

Il Milan ha perso un’occasione quindi?

Si, come tutti gli altri. Keirrison era da comprare subito. Nei prossimi anni entrerà fisso nel giro della Nazionale. E’ un affare che potevano fare le società italiane e invece…

 

Coutinho e Kerlon, due giovani brasiliani dell’Inter: ci può dire qualcosa di più sul loro conto?

Sono due ragazzi molto giovani, veloci e dotati tecnicamente, anche se da questo punto di vista è meglio Kerlon. Sono da verificare sul lungo periodo visto che non hanno mai disputato un campionato intero. Sono stati acquistati dopo aver visionato degli spezzoni di stagione. Bisognerà valutarli su un campionato intero anche se comunque sono due giocatori molto validi e veloci.

 

Questione Adriano: che possibilità ci sono secondo lei che il giocatore ritorni in Italia e soprattutto da Imperatore?

Fino al mondiale Adriano resterà in Brasile. È tornato nel clima in cui è cresciuto e si sta a poco a poco riprendendo, i 7 gol messi a segno lo dimostrano. Non penso abbia intenzione di tornare a breve in Europa dove forse non si è mai ambientato fino in fondo.

 

Un giocatore non molto conosciuto ma che lei vedrebbe benissimo in Italia?

Sousa del Palmeiras. Un centrocampista classico, un po’ alla Mozart, che sa recuperare palloni e che sa far ripartire bene l’azione. Ha i capelli rossi, molto vistoso in campo, di grande quantità, ed è anche giovane.

 

Un talento che secondo lei potrebbe sbocciare da qui a breve e su cui lei scommetterebbe?

Dentihno è un giocatore che può sbocciare davvero a breve. Mi sembra il talento più maturo in circolazione. Già alla fine di quest’anno sarà pronto per giocare in Europa, sperando che lo prenda un’italiana...

 

Un parere su Ronaldinho: tornerà quello di 3 anni fa?

Tutto dipende dalle sue motivazioni. L’anno prossimo è quello dei Mondiali. Per il Sud Africa Dunga porterà come al solito 6 attaccanti, e 4 posti sono già occupati da Nilmar, Luis Fabiano, Pato e Robinho. Ne resteranno soltanto due e se li giocheranno Ronaldo, Ronaldinho e Adriano. Due di questi li porterà anche per motivi di sponsor. Tutto dipende da come Dinho giocherà la prossima stagione.

 

(Davide Giancristofaro)



© Riproduzione Riservata.