BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Juventus, Caceres: voglio vincere con la Juve. Fonseca: un po' Cannavaro, un po' Ferrara. E' lui l'erede di Montero

Martin José Ca ceres pensa sempre più alla Juventus. Il di fensore uruguaiano sta seguendo con apprensione gli sviluppi del la trattativa tra i bianconeri e il Barcellona, ormai in dirittura d’arrivo

CALCIOMERCATO JUVENTUS - Martin José Ca­ceres pensa sempre più alla Juventus. Il di­fensore uruguaiano sta seguendo con apprensione gli sviluppi del­la trattativa tra i bianconeri e il Barcellona, ormai in dirittura d’arrivo.

 

Oggi Tuttosport riporta alcune sue dichiarazioni che tradiscono questa grande attesa: «Per me - ha detto il difensore - è mo­tivo di grande orgoglio essere nei piani di un club prestigioso come la Juventus. Proprio per questo motivo mi auguro che i bianconeri conclu­dano al meglio la tratta­tiva col Barcellona. Ho una gran voglia di ini­ziare la nuova avventu­ra».

 

La firma sul contratto ( prestito con diritto di ri­scatto a favore dei bian­coneri) è attesa per la prossima settimana. Co­me ribadisce Daniel Fon­seca: «Ormai ci sono da sistemare solo alcuni dettagli». In at­tesa della fumata bianca e del primo vero contatto col mondo bianconero, ci ha pensato Fonseca a istruire Caceres sulla storia recente della Ju­ventus. Gli ha spiegato cosa significhi indossare quella maglia, entrare in quello spogliatoio. Oltre a fornirgli un ritratto dettagliato di Ciro Fer­rara. Già perché i due, Ferrara e Fonseca, han­no giocato insieme sia a Napoli che a Torino, sponda bianconera. «Il mio procuratore - conti­nua il difensore dell’U­ruguay - mi ha spiegato tutto della Juventus, del suo stile vincente, della sua caratteristica di non mollare mai. Anche io so­no così, sono un tipo a cui piace solo vincere».

 

Più che un possibile erede di Paolo Montero, «Caceres è un mix di di Fabio Canna­varo e Ciro Ferrara. E’ un leader, uno molto ag­gressivo», assicura Fon­seca. Ecco perché è stato lo stesso difensore a vo­lersi informare in modo dettagliato sul quello che, a giorni, è destinato a diventare il suo nuovo tecnico: «Il mio agente mi ha raccontato di Fer­rara giocatore, del suo essere un trascinatore sia in campo che fuori. Gli ho posto tanti quesi­ti, tante curiosità. Ripe­to: è un enorme orgoglio essere seguito dalla Ju­ventus, non vedo l’ora che tutto si concluda per il meglio».

 

(Fonte: TuttoSport)

© Riproduzione Riservata.