BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CILCISMO/ Tour de France. Frank e Andy Schleck, gli eredi di Charly Gaul

Frank e Andy Schleck, due lussemburghesi alla conquista della Grand Boucle

E' la storia di due fratelli, nati in Lussemburgo, che stanno recitando un ruolo da protagonisti a questo Tour de France. Sono Frank e Andy Schleck arrivati rispettivamente primo e terzo nella tappa Bourg Saint Maurice - Le Grand Bornand di 169 chilometri, una tappa che hanno condotto da assoluti protagonisti costringendo i loro avversari alla resa, tutti, tranne l'inossadibile campione spagnolo Alberto Contador. Dopo questa tappa Andy era secondo e Frank terzo in classifica generale. Dopo la cronometro del 23 luglio, poi Andy ha mantenuto la seconda posizione e Frank è sceso al sesto posto, un risultato ancora apprezzabile, visto che ha ancora la possibilità, fra l'altro, di arrivare terzo.

Il distacco tra Lance Amstrong, l'americano appunto terzo e Frank Schleck si aggira solo attorno ai 30 secondi, Facilmente recuperabile nel grande tappone del Mont Ventoux di sabato 25 luglio. Gareggiano tutti e due per la squadra della Team Saxo Bank e Andy Schleck è la promessa del ciclismo attuale, un corridore nato il 10 giugno 1985 in Lussemburgo. Viene considerato uno dei migliori scalatori del panorama ciclistico mondiale in quanto dimostra un grandissimo rendimento nelle salite più dure e difficili. Il suo punto debole sono, facile a dirsi, le cronometro. Potrebbe essere proprio lui il dominatore delle gare più lunghe ma anche nelle gare in linea ha sempre dimostrato di essere un atleta molto valido. Nel suo palmares figurano, la classifica finale della Fleche du Sud, nel 2004, il campionato lussemburghese a cronometro nel 2005, la terza e la quinta tappa del Giro di Sassonia nel 2006, l'Amstel Curacao Race nel 2008, la Liegi Bastogne Liegi nel 2009, la seconda tappa del Giro di Lusssemburgo el il Campionato nazionale lussemburghese in linea sempre nel 2009. E' stato miglior giovane al Giro d'Italia nel 2007, dove è arrivato anche secondo nella classifica finale dietro Danilo Di Luca, a solo 1 minuto e 55 secondi. Nel 2008 ha ottenuto la maglia bianca al Tour de France. Alle Olimpiadi di Pechino ha corso da protagonista ed ha conquistato un lusinghiero quinto posto.

Suo padre Johnny Schleck è stato anche lui corridore. Ha partecipato diverse volte come professionista al Tour e alla Vuelta tra il 1965 e il 1974 ed è stato anche gregario di Eddy Merckx. Frank Schleck è nato il 15 aprile 1980 a Lussemburgo. Vanta come palmares le vittorie della quinta tappa della Lander Tour nel 2002, nel 2005 del campionato lussemburghese in linea, dell'Amstel Gold Race e della quindicesima tappa del Tour de France Gap - L'Alpe d'Huez, nel 2006, della terza tappa del Giro di Svizzera e del Giro dell'Emilia nel 2007, del Campionato lussemburghese in linea e della prima tappa del Giro di Polonia ( cronosquadre), nel 2008. dell' ottava tappa del Giro California, della terza tappa e del Giro di Lussemburgo, della diciassettesima tappa del Tour de France. E' stato anche tre giorni in maglia gialla al Tour de France e si è piazzato sesto nella classifica finale nella stessa corsa nel 2008. E' un corridore idoneo sia per le grandi corse a tappe, sia soprattutto per quelle in linea dove si trova maggiormente a suo agio. I risultati quindi parlano chiaro.

I fratelli Schleck sono sulle orme di Charly Gaul, il grande campione lussemburghese degli anni '50, che conquistò il Giro d'Italia nel 1956 e nel 1959 e il Tour nel 1958 e che è considerato il più grande scalatore della storia del ciclismo. Così questa piccola nazione dell'Europa centrale sembra aver trovato i suoi due eredi. soprattutto Andy Schleck, che per la sua giovane età, potrebbe veramente diventare il numero uno di questo sport. La favola dei fratelli Schleck è appena iniziata.

(Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.