BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Juventus galactica: sei tu la vera antagonista dell'Inter

Pubblicazione:

delpiero_R375_21ott08.jpg

Sarà una lotta tra Juve e Inter. Per lo scudetto non ci sono dubbi: sarà una sfida tra Mourinho e Ferrara. Il verdetto del calcio d’estate, se pur da prendere con la dovuta cautela, è inesorabile. Fuori causa il Milan e la Roma (entro il 31 agosto venderà almeno un pezzo pregiati), i bianconeri sono i veri antagonisti dell’Inter. Il successo sul Real Madrid è l’ennesima dimostrazione della forza e del carattere di un gruppo che vuole ardentemente tornare ad essere il numero uno. I campionati si vincono a centrocampo. Lo sa bene la Juve che nella passata stagione ha pagato più del dovuto le assenze di Zanetti e Sissoko. In mezzo al campo la Juve di quest’anno non ha eguali ed è più forte dell’Inter: sono, infatti, tante le soluzioni di qualità a disposizione di Ciro Ferrara. I tre titolari dovrebbero essere Camoranesi, Felipe Melo e Sissoko (all’inizio visto l’infortunio del maliano partirà Marchisio).

 

All’occorrenza Camoranesi (uno dei più in forma dei bianconeri) può giostrare insieme a Diego dietro a un’unica punta (4-3-2-1), ritornare al ruolo di esterno in un classico 4-4-2 o tentare l’esperimento di un 4-2-3-1. Quest’anno sarà determinante la sagacia tattica di Cristiano Zanetti, che anche contro i madridisti ha preso in mano la situazione a partita in corso. Continua la crescita di un Tiago finalmente ritrovato, mentre Felipe Melo, pur a corto di preparazione, ha deliziato la platea con alcune giocate. Nella serata con il Real ha deluso Giovinco nel ruolo di vice Diego, la «formica atomica» è stata troppo timida nell’interpretazione del ruolo. Si è procurato, però, la punizione della prima rete bianconera. Ottimo il rendimento di Salihamidzic, che sembra essersi lasciato alle spalle i molteplici infortuni. L’unico in ritardo di condizione è sembrato Chiellini. Positiva la personalità del baby centrocampista Marrone. Un’ultima parola, infine, per Del Piero che ha fatto due assist su palla inattiva per le reti di Cannavaro e Salihamidzic: sarà difficile tenere fuori il capitano.


(Luciano Zanardini)



© Riproduzione Riservata.