BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NAZIONALE/ Italia, pareggio indolore. Le pagelle degli azzurri (Svizzera-Italia 0-0)

Gli uomini di Lippi non vanno oltre lo 0-0 contro una Svizzera che nel finale rischia anche di battere gli azzurri

lippiR375_5set08.jpg (Foto)

0-0

(4-4-2): Benaglio, Degen (24' st Schwegler), Senderos, Grichtin, Magnin (42' st Ziegler), Padalino (38' st Derdyiok), Fernandes, Inler, Barnetta (34' st Vonlanthen), Frei (24' st Yakin), Nkufo (24' st Streller). N.e. 12 Woelfli, 2 Liechtsteiner, 5 Ziegler, 6 Huggel. All. Hitzfeld

(4-4-2): Buffon, Zambrotta (1' st Santon), Cannavaro, Chiellini , Criscito, Camoranesi (31' st Pepe), Pirlo (16' st D'Agostino), Palombo, Marchisio (27' st Grosso), Gilardino (1' st Iaquinta), Rossi (16' st Quagliarella). N.e. 12 Marchetti, 14 Bocchetti, 19 Di Natale. All. Lippi 

Kircher (Ger)

Angoli: 8 a 5 per l'Italia Recupero: 0 e 0. Spettatori 33.000. Fabio Cannavaro ha stabilito il record assoluto di presenze azzurre: 127. Prima della gara è stato osservato un minuto di raccoglimento iin memoria di Dani Jarque, capitano dell'Espanyol.

Guglielmo Tell contro Giuseppe Garibaldi , oppure franchi svizzeri contro emigranti. È dalle elementari che mi continuo a chiedere: è mai possibile che la Svizzera sia uscita indenne da due guerre mondiali? Mistero, dobbiamo chiederlo ad Enrico Ruggeri.

A luglio ho fatto il passo del Maloja ed ho pensato: pensa che gli ultimi spalloni e contrabbandieri si son visti fino ai primi anni ‘80. Ora tutto sembra ridicolo. Ma veniamo a Lippi. Saggiamente Lippi ha lasciato a casa Toni, Montolivo, Legrottaglie, ma non ha portato Pazzini e Cassano. Motivi tecnici e psicologici. Sì, di Lippi. L’Italia ha avuto diverse palle gol, ma ha rischiato al 43’ su contropiede. Per ora Lippi è a 270 minuti senza gol.

Buffon. Voto 7. Primo tempo una parata, più una traversa degli svizzeri. Secondo tempo una punizione insidiosa, ma decisivo al 43’ con una parata che salva la partita. Si è lamentato che all’estero lo considerano più che in Italia e non possiamo dargli torto. Per ora è sempre in numero 1 del mondo.

Zambrotta. Voto 6,5. Ha corso e giocato sulla fascia impensierendo i rossocrociati . Non ha avuto paura a concludere con un bel tiro. Sostituzione concordata. Stantuffo.

Criscito. Voto 6,5. Partito bene sulla corsia di sinistra, buon calcio offensivo e difensivo. Una sbavatura su Padalino nel secondo tempo. Tutto sommato una buona prova. Ci vorrebbero due baffi alla Zio Bergomi.

Chiellini. Voto 6,5. La solita roccia dei tempi migliori. Si propone anche in avanti. Non è ancora al massimo ma lui c’è almeno nella foga atletica. Saracinesca.

Cannavaro. Voto 6,5. 127 partite in nazionale. La Svizzera non era granchè, perciò non ha dovuto sforzarsi più di tanto. Comunque attento e pulito. Fino a quando continuerà?

Palombo. Voto 6,5. Ha coperto il centrocampo sacrificandosi nel primo tempo. Nella ripresa ha giocato in maniera più offensiva. Potrebbe dare di più, soprattutto se ci fossero Cassano e Pazzini. Sampdoriano.

Camoranesi. Voto s.v. S’infortuna al 25’, sta in campo esce dopo cinque minuti. Era partito abbastanza bene. Non è ancora in forma ma un po’ di movimento è riuscito a farlo.Come Garibaldi, fu ferito ad una gamba.

Pirlo. Voto 5,5. Un primo tempo incolore, forse aveva la testa a Londra. Un paio di lanci in totale. Il pubblico lo ha applaudito, io no. Ha dormito abbastanza. Pisolo

Marchisio. Voto 7. Buona prova del giovane juventino. Un buon primo tempo. Due occasioni limpide, una che avevamo visto dentro. Un buon accordo con Criscito e Rossi. Una promessa reale. Il migliore.

Gilardino. Voto 5. Si mangia un gol a tu per tu con il portiere. Fa un po' di movimento ma non è mai efficace. Sembra tornato ai tempi del Milan, di legno.

Rossi. Voto 7. Giocate individuali da campioncino. Ha messo sotto pressione gli avversari. Buon accordo con Marchisio. Pepito si sta imponendo. Ma perché nessuno lo ha riportato in Italia?

Pepe. Voto 6. Pupillo di Lippi ha sostituito Camoranesi dando manforte alla manovra sulla destra e sveltendo il gioco nel secondo tempo. Conclusioni poche, ma almeno le ha tentate. Meno insipido del solito.

Iaquinta. Voto 6,5. Vabbè che nel secondo tempo gli elvetici si sono aperti, ma Vincenzo si è cercato i palloni, si è smarcato e ha quasi segnato in due occasioni. Da cartellino rosso per il bestemmione al replay. Lo salviamo e lo mandiamo in purgatorio.

Santon. Voto 6. Il bambino di Mourinho ha avuto un paio di incertezze, ma si è riscattato puntando sulla destra la difesa svizzera nel finale. È giovane e ha tempo per mettersi in mostra. Bebè.

D’agostino. Voto 6,5. Grande slancio con il suo ingresso insieme all’ex compagno che segue anche se gli elvetici alla fine erano un colabrodo. Caricato a pile Duracell.

Quagliarella. Voto 6,5. Si è mosso in tutto il campo creando spazio ed occasioni da gol nel finale. Vale ciò che ho detto per il precedente. Meritava di più.

Grosso. Voto 5. Ha giocato da ala sinistra. Il brutto voto è perché su una sua discesa sbagliata c’è stato il contropiede del quasi gol svizzero. Formaggio Emmental … visto i buchi.

Lippi. Voto 6. La sufficienza se la merita. La squadra è un’altra rispetto al Sud Africa, ha creato gioco ed occasioni, però non la mette dentro e …. abbiamo giocato contro la Svizzera. Gol è quando la palla è dentro e arbitro fischia.

Bagni. Voto 8 (?). Li conosce tutti, ma proprio tutti ! Il Franti dei telecronisti.

Civoli. Voto 5. Cade su Pirlo chiamandolo pirla. Sboccato.

Varriale. Voto 8 (?). Solo perché ha parlato poco. Potevano lasciarlo a casa.

© Riproduzione Riservata.