BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Milan, trattative al 19 agosto. Oddo vuole restare, niente Lazio. Berlusconi: mercato chiuso!

Pubblicazione:mercoledì 19 agosto 2009

ESCLUSIVA CALCIOMERCATO/ Milan, Oddo: «Voglio solo i rossoneri. Lazio? Mai dire mai…»

 

CALCIOMERCATO MILAN – Il nome di Massimo Oddo continua ad essere d’attualità sul fronte calciomercato. Dal futuro del giocatore, infatti, come spiegato ieri indirettamente da Adriano Galliani, potrebbe derivare un nuovo arrivo in casa rossonera. Il Milan potrebbe infatti cedere Oddo alla Lazio per avere De Silvestri o comunque vendere il terzino per liberarsi di un ingaggio pesante e fare cassa. Sembra però pensarla diversamente il diretto interessato, che contattato in esclusiva da ilsussidiario.net, ha escluso una sua partenza.

 

Oddo, i giornali scrivono di una sua probabile cessione: cosa può dirci del suo futuro?

Come ho già detto in più occasioni, io sono un giocatore del Milan e sto cercando di conquistarmi una maglia fra i rossoneri.

Ma un suo eventuale ritorno a Roma sponda Lazio è da escludere totalmente?

No, nella vita non si esclude mai nulla, però ripeto, ora sono del Milan e penso solo alla mia squadra, non parlo di cose che non esistono.

 

Tra i suoi obiettivi personali per la prossima stagione vi è anche il Mondiale? Conquistare una maglia azzurra per i mondiali del Sud Africa non rientra nei mie piani. Ho già dato tanto alla Nazionale ed ho ricevuto altrettanto in cambio. Non penso di rientrare nei piani tattici dell’allenatore quindi posso dire tranquillamente che il mio ciclo nella Nazionale è concluso.

 

Il Milan dove può arrivare la prossima stagione?

Il Milan ha degli ottimi giocatori, dei grandi campioni e sicuramente potrà fare una bell’annata.

 

(Davide Giancristofaro)

 

CALCIOMERCATO/ Milan, Berlusconi perentorio: «Il mercato è assolutamente chiuso!»

 

CALCIOMERCATO MILAN – Il patron del Milan, Silvio Berlusconi, torna a parlare pubblicamente. Presente allo stadio San Siro per assistere al trofeo in memoria del padre, il numero uno di Via Turati ha commentato la gara, non dimenticandosi di “bacchettare” per la prima volta il neo-tecnico Leonardo: «Se Ronaldinho non giocasse così a ridosso del centrocampo dove è sprecato perché lì ci può giocare chiunque, ma più vicino al limite dell’area di rigore, ci guadagneremmo tante di quelle punizioni e tanti di quei rigori che poi lui potrebbe trasformare, e che basterebbero ad avere quel qualcosa in più rispetto alle altre squadre. Perché Ronaldinho è grandissimo e lo sarà sempre di più». Un Berlusconi che invita quindi Leonardo a schierare in posizione più avanzata il numero 80 del Milan, di cui proprio il patron è il primo estimatore: «A Ronaldinho, un mese fa – ha continuato il presidente - ho chiesto di essere il leader e il protagonista di questa squadra. Gli ho chiesto di essere il vero Ronaldinho, il giocatore che nessuno ha, il numero uno al mondo: basta che giochi come sa». Parole anche per il mercato. Secondo Berlusconi «Il mercato del Milan è assolutamente chiuso», ma non secondo l’ad Adriano Galliani, che parla di un probabile arrivo in difesa «Pensiamo di essere a posto - ha spiegato a Milan Channel prima della gara - Però se riusciremo a far partire un difensore, allora potrebbe arrivarne un altro per sostituirlo».



© Riproduzione Riservata.