BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MONDIALI ATLETICA/ Schwazer si ritira, Italia ancora senza medaglie

L'altoatesino abbandona la competizione a metà gara, i Mondiali di atletica di Berlino si rivelano amari per gli azzurri

schwazer_rabbia_R375x255_21ago09.jpg (Foto)

Niente da fare per Alex Schwazer, probabilmente l'ultima speranza azzurra di una medaglia ai Mondiali di atletica di Berlino. Il campione olimpico uscente non è riuscito a entrare nel vivo della corsa, ritirandosi attorno a metà della gara. Una giornata no per la punta di diamante della nostra atletica.

«Sono molto deluso, e chiedo scusa a tutti quelli che sono venuti qui a tifare per me, lungo la strada ce n'erano tanti. Mi ha bloccato il mal di stomaco, ne soffrivo da quando sono arrivato qui martedì scorso. Prima stavo bene. In questi giorni abbiamo provato di tutto, ma non siamo riusciti a capire la causa». Alex Schwazer spiega i motivi del suo ritiro. «Ho provato anche a cambiare ritmo però mi sentivo sempre lo stomaco gonfio, e ad un certo punto mi sono dovuto fermare: in gara avevo mangiato solo mezza banana e mi sembrava di aver mangiato una mucca intera.Finire così dopo sei mesi in cui ho smesso di vivere per pensare solo a marciare mi brucia moltissimo  - dice con delusione il campione olimpico - mi ero preparato come e più dell'anno scorso quando ho vinto a Pechino. Ma questa è una distanza che non perdona niente, e in cui per rendere bisogna stare benissimo" ha concluso.

Oggi sarà in gara Giulio Ciotti per la finale del salto in alto maschile, gara che ieri, al femminile, ha visto la "medaglia di legno" di Antonietta Di Martino, altra speranza sfumata di una medaglia per gli azzurri.

© Riproduzione Riservata.