BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

INTER/ Moratti difende Mourinho e bacchetta Lippi

Il patron nerazzurro interviene sulla polemica sfociata nei giorni scorsi tra i due allenatori

Moratti_Massimo_R375_2ott08.jpg(Foto)

Non sembra volersi placare la polemica tra l'Inter, Mourinho e Marcello Lippi. Oggi ci ha pensato Massimo Moratti a scrivere altre pagine della querelle, redargendo il ct della Nazionale per le parole sulla possibilità che la Juventus, e non i nerazzurri, possano vincere lo scudetto nella stagione 2009/2010.

«Non è che ha dato fastidio, però il pronostico di Lippi era un po' secco, un po' troppo sicuro. Credo comunque che da un punto di vista professionale Mourinho e Lippi si stimino veramente". Naturalmente il patron nerazzurro difende le parole del suo tecnico e per gli attacchi che sono arrivati alla sua persona dopo le parole contro Lippi e le sue idee. «Mourinho non ha torto a dire - continua ai microfoni di Sky Sport - che quando ha fatto quella battuta, a parte il diretto interessato che poteva rispondere, c'è stato un sollevamento di tante persone che non c'entravano assolutamente niente: un fatto che un po' questa impressione la dava, poi lui la sa cogliere, la sa usare... tutte queste cose, però un pochino l'impressione l'ha data».

Una battuta sul prossimo derby che si giocherà sabato sera come anticipo della seconda giornata. «Ho visto un bel Milan, l'ho visto giocare bene, rapido, mi fa piacere per il suo allenatore che mi è simpatico. Credo che abbia uno spirito buono e vedremo; sabato poi dobbiamo incontrarci, quindi cominceremo già a capire direttamente cosa succede».

© Riproduzione Riservata.