BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Inter, Riquelme è il trequartista che cerchi

Pubblicazione:lunedì 24 agosto 2009

CALCIOMERCATO INTER – I supporters nerazzurri stanno vivendo queste ore in attesa di sapere novità sul caso Sneijder. Il trequartista del Real Madrid è infatti l’indiziato numero uno a vestire la casacca dei campioni d’Italia per la stagione 2009/2010. L’operazione, però, si sta rivelando più complicata del previsto visto che Sneijder non vuole lasciare i madrileni senza prima ricevere una bella buonuscita.

 

Eppure vi sarebbe un altro giocatore sul mercato in grado di soddisfare in pieno le esigenze dei nerazzurri. Il suo nome è Juan Manuel Riquelme. Dopo aver militato fra le fila del Barcellona e del Villareal, il regista argentino è volato nel suo paese natio fra le fila del Boca Juniors, ma ora, sembra in aria di mercato. Su di lui vi sarebbe l’interesse del Manchester City ma i campioni d’Italia, qualora lo volessero, potrebbero convincere il giocatore in un batter d’occhio. Vari i motivi che spingerebbero per un trasferimento del nazionale albiceleste. Prima di tutto, il fatto che il giocatore è un argentino, così come tanti sono i connazionali in quel della Pinetina. È vero che vi sono anche molti brasiliani, ma il nocciolo duro della squadra, i vari Zanetti, Cambiasso e Samuel, lo accoglierebbero a braccia aperte. Secondo, il fatto che Riquelme sa dettare i tempi e i ritmi come pochi sanno fare. È un cultore del bel calcio, delle geometrie e delle verticalizzazioni e con davanti due come Eto’o e Milito, già immaginiamo che giocate. Infine, il costo. Riquelme è un classe ’78, 31 anni compiuti lo scorso 24 giugno e a meno di 10 milioni di euro lo si impacchetta su un volo di sola andata per Milano.

 

Due però sono le pecche: la lentezza, che andrebbe ad unirsi a giocatori sicuramente non fulmini di guerra come Motta e Cambiasso, ed il carattere, visto che da Barcellona e Villareal è stato cacciato perché non ne potevano più.



© Riproduzione Riservata.