BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SERIE A/ Derby, Materazzi in difesa: Milan favorito. Simoni non ha dubbi: l'Inter la più forte

Pubblicazione:mercoledì 26 agosto 2009

Mentre ancora non si è sciolta la telenovela di calciomercato dell'Inter sul numero 10 (Sneijder accetterà? Si ripiegherà sul versatile attaccante della Roma Baptista o c'è qualche outsider in agguato?) è già ora di Derby. E se è vero che "ad Agosto derby mio non ti conosco", arrivano puntuali le dichiarazioni della vigilia a ricordarci che invece,no, il derby è proprio arrivato. "Ho sentito molti commentatori che danno il Milan come favorito solo sulla base della prima giornata - ha detto l'ex-allenatore dell'Inter Gigi Simoni a Cnr Media - Mi sembra una valutazione molto parziale. Entrambe hanno la possibilità di vincere ma ciò non cambia i valori effettivi: l'Inter come organico è superiore".

 

E sul Derby della Madonnina, Simoni ha aggiunto: "L'Inter è la squadra più forte. Sabato può succedere di tutto ma la squadra di Mourinho resta comunque favorita. Peccato comunque che il Derby arrivi così presto, in questo modo va a perdere un po' del suo fascino. Certo il Milan contro il Siena ha dato una buona impressione ma deve ancora trovare un assetto di squadra, l'Inter nonostante il pareggio di domenica dà più garanzie".

 

Scaramantico, invece, il difensore Marco Materazzi, che non vuol sentir parlare di Inter favorita, ma nemmeno di neroazzurri costretti ipoteticamente a inseguire i cugini già alla terza giornata: "Loro hanno tre punti noi soltanto uno, sono loro i favoriti. Non sento il rumore dei nemici, ma quello dei colori avversari: il derby e' sempre il derby in qualsiasi latitudine e a qualsiasi temperatura, fa sempre caldo sia se giochi ad agosto che a dicembre".

 

In tema di pronostici, da più parti è la Juventus a essere indicata come la vera antagonista dell'Inter per il tricolore. Materazzi non è d'accordo. "Io, invece, dico anche Milan - spiega ai microfoni di Sky - Nel mio primo anno di Inter nessuno credeva in noi, ma se non ci fosse stato quello che c'e' stato, vedi il rigore non dato a Ronaldo in casa del Chievo e tanti altri episodi, probabilmente avremmo vinto lo scudetto da squadra non favorita. Quello che potrebbe capitare al Milan. Io spero di no, perche' se non vinciamo noi, spero sempre che a vincere non siano Juve e Milan".



© Riproduzione Riservata.