BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Roma, Spalletti è schietto: «Il nostro mercato è davvero finito»

Pubblicazione:

spalletti_palermoR375_13set.jpg

CALCIOMERCATO ROMA – Sembra davvero finito, qualcuno dirà prima ancora di iniziare, il calciomercato della Roma. Con l’arrivo del giovane Guberti e di Burdisso e la cessione di Aquilani, si conclude il mercato giallorosso del 2009. Troppi i problemi che si sono presentati durante questa caldissima estate in quel di Trigoria, a cominciare dalla questione societaria, per passare a quella del cambio allenatore. La Roma alla fine rimarrà così, nessun movimento in entrata ne in uscita; Baptista rimarrà nella capitale mentre non arriveranno ne Pavluchenko ne Fred.

 

«Adesso non abbiamo soldi – spiega Spalletti in conferenza stampa - il mercato della Roma è finito, ma rimaniamo una squadra forte». Il tecnico toscano prosegue: «Con la dottoressa Sensi ho un rapporto sincero. Le ho detto quello che pensavo, cioè che se fosse stato possibile metterci le mani prima su alcune situazioni, sarebbe stato meglio. Fare mercato per noi penso che sia difficile da qui alla fine, sia in uscita che in entrata, mi pare lo dicano un po’ tutti gli addetti ai lavori. Mi sembra che tutti abbiano riportato come manchino trentacinque milioni di euro, ma anche il quarto posto non li avrebbe garantiti».

 

Poi conclude: «Poi c’è una gestione di stipendi e tetti che può attenuare il mercato, questi sono i conti, io certe cose non le so, ne prendo atto, per poi andare a lavorare con le possibilità che ho che sono dettate da parametri, come del resto abbiamo sempre fatto. Noi forse abbiamo fatto qualche cosa in più la passata stagione, rimanendo ora un po’ scoperti. Per fare l’allenatore non voglio dissanguare nessuno, noi ci autogestiamo e questo significa rispettare le nostre possibilità. Noi non abbiamo soldi da spendere. In ogni caso questa è una Roma forte che se la può giocare con le dieci migliori squadre del nostro campionato e la ringiovanita che avevo chiesto è stata fatta, sono arrivati Guberti, Cerci, Andreolli, è stato riscattato Motta. Io sono rimasto qui perché mi piacciono Roma e la Roma».



© Riproduzione Riservata.