BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Juventus, trattative al 5 di agosto. Secco tranquillizza su Diego ma deve gestire la grana Poulsen

Tutte le notizie di calciomercato della Juventus aggiornate a ieri

CALCIOMERCATO JUVENTUS – Alessio Secco, nonostante la sconfitta contro l’Aston Villa e la perdita di un milione di euro, bonus assegnato dagli organizzatori per la vincente della Peace Cup, è sereno ed è contento dei colpi di calciomercato fatti per la sua Juventus. «Al di là del risultato che lascia l’amarezza – dice a Tuttosport – la Peace Cup ci consegna sensazioni positive che ci permettono di guardare con fiducia al futuro. Questa squadraè stata allestita per disputare una stagione importante e lo stiamo dimostrando». Una battuta anche sul brasiliano Diego, che per la seconda volta in un mese è stato bloccato da problemi alla gamba destra. Lo staff bianconero ha prontamente gettato acqua sul fuoco, affermando che si tratta di un affaticamento, tipico della preparazione pre campionato. «Diego ha detto che vuole vincere tutto? Ne sono felice ma più degli scudetti estivi voglio quello di fine maggio. Evitiamo poi gli allarmismi su di lui perché il problema riscontrato non è serio. Riprenderà presto la preparazione e sono certo che tornerà a disposizione di Ferrara in tempi brevi» ha concluso, tranquillizzando i tifosi, il ds bianconero.

CALCIOMERCATO JUVENTUS - La grana Poulsen preoccupa e non poco la Juventus. Il giocatore ha ribadito, tramite il suo agente Joern Bonnesen, di voler rimanere alla Juventus per cercare di convincere il tecnico Ferrara a dargli un'opportunità, o al massimo, di essere ceduto a titolo definitivo ad un club di pari livello. Si spiegano così i vari rifiuti alle offerte di Everton, Fulham, Fenerbahce. Difficile per ora trovare grandi club disposti a pagare 7/8 milioni di euro per il centrocampista danese. Si era fatto avanti timidamente avanti il Liverpool, mentre con il Barcellona si era parlato nell'ambito dell'affare Caceres ma non si è arrivati a nulla di concreto. I ntanto, secondo Tuttosport, l'ex giocatore del Siviglia ha un peso enorme sul bilancio bianconero: circa 17 mila euro al giorno a fronte dei 6 milioni lordi d'ingaggio all'anno. Il d.s. Secco ha più volte ribadito che il giocatore non rientra nei piani della società per la prossima stagione e forse le ultime settimane di calciomercato potrebbero spingere il danese ha rivedere i suoi piani. Visto che il rischio che corre è quello di non essere convocato per i prossimi mondiali in Sudafrica.

© Riproduzione Riservata.