BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIOMERCATO/ Juventus, trattative al 7 agosto. Poulsen via ma non alla Fiorentina. Caceres problemi con il transfer

Tutte le notizie di calciomercato della Juventus aggiornate a ieri

CALCIOMERCATO JUVENTUS - «Alla fine cederemo Christian Poulsen ma il danese non andrà alla Fiorentina». Il Presidente della Juventus Giovanni Cobolli Gigli, alla fine del cda bianconero, si ferma a commentare con la stampa le possibili operazioni di calciomercato in particolare quella che riguarda Poulsen. Il danese infatti è stato messo sul mercato ma, nonostante le offerte pervenute, non vuole lasciare Torino e l’ingaggio milionario che percepisce. Il numero uno bianconero ha per l’ennesima volta detto pubblicamente che il giocatore non rientra nei piani di Ciro Ferrara. In mattinata era intervenuto il suo procuratore Joem Bonnesen ai microfoni di Tuttomercatoweb, allontanando le voci sulla Fiorentina e rimarcando la posizione del suo assistito. «Ho letto anch'io dell'interesse della Fiorentina, ma personalmente non mi risulta. Se Firenze sarebbe una destinazione gradita? Mi sembra assurdo parlarne, visto che, ripeto, per me si tratta solo di una boutade giornalistica. Inoltre tengo a precisare che non è affatto vero che siamo disponibili ad un trasferimento in prestito come ho letto su alcuni quotidiani italiani. Se Christian dovesse lasciare Torino lo farebbe solo a titolo definitivo». Il braccia di ferro continua…

CALCIOMERCATO JUVENTUS - Si aprono spiragli per la cessione di Poulsen. Il giocatore danese, dopo aver rifiutato tutte le offertedi calciomercato piovutegli da mezza Europa, potrebbe accasarsi alla Fiorentina, visto che l'ipotesi Liverpool è in calo. La Fiorentina, secondo Tuttosport, potrebbe investire una parte dei soldi ricavati dalla cessione di Felipe Melo proprio ai bianconeri, investendola sul danese. Il nodo cruciale è rappresentato dal lauto ingaggio del giocatore, che in bianconero prende 3 milioni di euro a stagione, fuori portata per il tetto salariale imposto dai Della Valle a Firenze. Per questo Pantaleo Corvino, direttore sportivo della Fiorentina, ha chiesto al collega Secco o uno sconto sul cartellino (si parla di 8 milioni di euro) o di concedere una buona uscita allo scandinavo.

CALCIOMERCATO JUVENTUS - Ieri pomeriggio Caceres è entrato per la prima volta nel centro di Vinovo, ma come i tifosi juventini temevano, il calciatore uruguaiano non ha potuto svolgere l'allenamento con i compagni. Motivo? Non è ancora arrivato il transfer da Barcellona e per questo il giocatore non è stato ancora ufficialmente presentato alla stampa ed ai tifosi. Dalla Spagna arriva un clamoroso retroscena. Come spiega Tuttosport, l'accordo economico tra le due parti è ormai perfezionato da tempo: prestito con diritto di riscatto fissato a 12 milioni di euro. Semmai l'oggetto della piccola diatriba riguarda l'indennizzo del 5% della cessione del giocatore (in caso di riscatto da parte dei bianconeri) da versare al Defensor, club uruguaiano dove è cresciuto il calciatore. Una soluzione, continua il giornale piemontese, potrebbe arrivare anche nella giornata di oggi, con Caceres che non vede l'ora di poter scendere in campo con i nuovi compagni. Ed essere ufficializzato come il quarto colpo del calciomercato bianconero.

© Riproduzione Riservata.