BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Milan, non basta Huntelaar! Per il mercato serve Berlusconi

Per ritornare all'altezza i rossoneri hanno bisogno di altri 2/3 colpi di calciomercato. E solo il patron li può dare

berlusconi_bordocampo_R375x255_26FEB09.jpg (Foto)

E’ chiaro una volta di più che il Milan ha bisogno di Berlusconi. Ai tifosi non interessa se la passione e le prese di posizione del presidente sono legate all’andamento dei sondaggi, interessa invece tifare per una squadra che possa dire la sua in campionato. I successi dei cugini nerazzurri di questi anni hanno infastidito i fedelissimi del Milan, abituati a primeggiare all’ombra della Madonnina.

Con la conferma di Pirlo e l’arrivo di Huntelaar il club di via Turati si presenta al via della stagione con una squadra competitiva, anche perché i leoni rossoneri (Gattuso, Ambrosini e Inzaghi) sono pronto a ruggire ancora (almeno per un altro anno). Huntelaar è forte e su questo non ci sono dubbi. Perché il Real lo lascia partire? Pellegrini non vuole problemi in una rosa già stracolma di fuoriclasse e allora a farne le spese è il nome meno altisonante. Al Milan mancano ancora due/tre innesti: le alternative a Zambrotta (Oddo è sul piede di partenza) e a Jankulovski (non convince del tutto) e a centrocampo una riserva (oltre a Flamini) che possa essere all’altezza dei titolari.

L’unico reparto dove i rossoneri non devono intervenire è proprio l’attacco, che offre molte soluzioni tattiche. Se Ronaldinho non è all’altezza delle attese, è sempre pronto Seedorf (spesso dimenticato dai giornali, ma fondamentale per l’equilibrio della compagine allenata da Leonardo). I tifosi chiedono un ultimo sforzo alla dirigenza per essere competitivi fino in fondo. Non servono molti soldi, ma bisogna individuare le offerte sul mercato, magari passando ancora dal supermercato Real.

(Luciano Zanardini)

© Riproduzione Riservata.