BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Napoli, trattative al 7 agosto. De Laurentiis fiume in piena: Gargano non si muove, Lavezzi ok e mercato finito!

Tutte le notizie di calciomercato del Napoli aggiornate a ieri

CALCIOMERCATO/ Napoli, De Laurentiis fiume in piena: mercato finito e tutti sotto esame

 

CALCIOMERCATO NAPOLI - «Siamo tutti esame. Se c'è da perdere, perdiamo. Ma non andiamo più avanti così, perchè a Napoli lo sanno, c'è un detto famosissimo: 'ca nisciuno è fess'. E’ un fiume in piena Aurelio De Laurentiis che ai microfoni di Sky Sport motiva l’uscita di ieri sera in cui aveva attaccato Donadoni, Pierpaolo Marino e la Fiorentina che gli sta strappando il centrocampista Gargano. «Non rimprovero nè Donadoni, nè Pierpaolo Marino - ha spiegato De Laurentiis - le mie sono chiarissime note, che dovrebbero nascere nei loro stessi pensieri. Credo che loro le portino dentro, ma è chiaro che quando uno ha al seguito tutti quei giocatori, può nascere anche un po’ di confusione. È iniziato il secondo quinquennio -ha aggiunto il presidente del Napoli - e non si fanno sconti a nessuno».

 

Sulla rosa, per spiegare il suo pensiero, De Laurentiis ha portato l’esempio dell'esterno Erminio Rullo. «Ha fatto moltissime partite in Serie A, lo abbiamo preso, ed è stato subito accantonato. È stato mandato a fare altri campionati di diversa serie. Adesso, se un allenatore è veramente capace, deve saper capire se Rullo è uno che, avendo giocato 90 partite in Serie A, può continuare a giocare in maniera utile alla causa del Napoli, o se invece è meglio alienarlo definitivamente». Pace fatta con Lavezzi e il mercato azzurro si può dire concluso, bloccando le ipotetiche operazioni di calciomercato di queste ore. «Lavezzi ha fatto molto bene, mi sembra. Ieri hanno fatto tutti molto bene. Quando si fa la prima partita di fronte ad una squadra in forma e forte come quella di ieri sera, secondo me c'era anche il rischio di prenderle e di prenderle male. Invece, abbiamo anche rischiato di vincere», ha detto. Al presidente del Napoli è stata posta da Sky una domanda sulla possibilità di acquistare l'attaccante laziale, Goran Pandev. «Pandev che c'entra?», è stata la risposta di De Laurentiis, «la campagna acquisti è finita, si è esaurita. Chiuso, mercato chiuso». E infine una monito per i suoi collaboratori. «Io nella vita sono sempre stato sotto esame, prima dagli altri, poi di me stesso. Oppure, prima di me stesso e poi degli altri, perchè la mia vita è un confronto continuo con i terzi. Quindi, è bene che se lo mettano in testa anche i miei collaboratori. È chiaro?» ha concluso il patron azzurro.


CALCIOMERCATO/ Napoli, De Laurentiis: Gargano non si muove!

 

CALCIOMERCATO NAPOLI – Aurelio De Laurentiis è un fiume in piena sul caso Gargano. Ieri, dopo il match con l’Espanyol, aveva attacco chi stava tramando alle sue spalle, proponendo il centrocampista sudamericano alla Fiorentina. Il giocatore è infatti una pedina inamovibile dell’undici di Donadoni e questa mossa, forse una ripicca per il mancato adeguamento del contratto, ha fatto arrabbiare il numero uno partenopeo che è in partenza per gli Stati Uniti. «Non si muove. Gargano è incedibile – ha detto il patron azzurro a Violanews.com – e non vedo perché devono essere messe in giro queste voci. Non credo che Della Valle abbia saltato la dirigenza del Napoli per arrivare al giocatore, sono deluso dalle persone che cercano sempre di rovinare le giornate con queste voci. Non ci riusciranno». In mattina Vincenzo D’Ippolito, sempre al portale viola, aveva aperto alla trattativa con la Fiorentina. «Gargano piace alla Fiorentina e c'è già stato un contatto tra le due società. Il giocatore ha avuto una divergenza di vedute con il Napoli perchè si aspettava una maggiore considerazione e non è contento. Credo che sarà lui stesso a dirlo se gli verrà data la possibilità di parlare. La Fiorentina si è fatta avanti su mio suggerimento, perchè il direttore Marino aveva promesso all'altro agente del giocatore, Betancuor, di lasciarlo partire di fronte ad un'offerta di 8-10 milioni. L'idea è piaciuta ma il Napoli ha risposto a Corvino che il giocatore è incedibile. Difficile capire cosa possa succedere adesso, ma è chiaro che nelle prossime ore la vicenda può sbloccarsi e credo che il giocatore possa finire alla Fiorentina» ha concluso D'Ippolito. Ma l’operazione sembra essere stata stoppata sul nascere da De Laurentiis.


CALCIOMERCATO/ Napoli, Donadoni chiama Mudingayi

 

CALCIOMERCATO NAPOLI - Non solo un esterno sinistro, secondo Donadoni, manca al suo Napoli ma anche un mediano di centrocampo, il classico giocatore tutto muscoli capace di interrompere le azioni avversarie. Per questo il quotidiano Il Mattino parla di un interessamento per Gaby Mudingay, calciatore belga di origini congolesi, che gioca attualmente nel Bologna. Il giocatore, che tempo fa disse "il Napoli è la mia prima scelta se dovessi andare via da Bologna", porterebbe quella fisicità che manca alla mediana azzurra, anche se durante la presentazione faraonica del Napoli, il d.g. Marino aveva ribadito di voler ritornare sul mercato solo per il ruolo di esterno sinistro. Ruolo che potrebbe occupare De Ceglie, esterno sinistro bianconero, che è stato molto vicino al Napoli nel mese di maggio. Ciro Ferrara, tecnico della Juventus, potrebbe privarsi del suo giocatore solo in caso di una valida alternativa (Grosso). In caso contrario il Napoli segue sempre il terzino del Velez, Emiliano Ramiro Papa, mentre è ormai sfumata la rincorsa a Dossena del Liverpool, a causa di un ingaggio troppo elevato per il bilancio partenopeo.

© Riproduzione Riservata.