BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA CALCIOMERCATO/ Milan, Prati sicuro: «I rossoneri? Sono da scudetto!»

Pubblicazione:

milan_giocatorigioiosi_R375x255_07ago09.jpg

ESCLUSIVA CALCIOMERCATO MILAN - Arriva Huntelaar, il centravanti olandese dal Real Madrid. Rimane Pirlo. Le ultime strategie di calciomercato del Milan hanno rinnovato le speranze nei tifosi rossoneri. La squadra rossonera si presenta ai nastri di partenza del prossimo campionato con qualche certezze in più e meno perplessità e timori, dopo la cessione di Kakà. Così almeno sembra essere la linea della società di via Turati, dopo i proclami di vittoria del presidente Silvio Berlusconi a Milanello.

 

Un Milan quindi che saprà stupire sia in Italia, che in Europa. Abbiamo chiesto, in esclusiva a ilsussidiario.net,  a Pierino Prati, centravanti che ha fatto la storia del Milan degli anni di Nereo Rocco e di Gianni Rivera di commentare il momento dei rossoneri.

 

Prati, da grande centravanti qual è stato, un giudizio su Huntelaar. E' un centravanti degno della storia del Milan?

Huntelaar mi piace molto, proprio il giocatore che ci voleva al Milan. Forte fisicamente, con grande fiuto del gol, uno che ha sempre segnato dappertutto, anche nella sua ultima stagione per così dire difficile al Real Madrid. Gli piace stare vicino alla porta: proprio quel centravanti che serviva al Milan. Un giocatore poi con una buona esperienza internazionale. Secondo me saprà completare bene il reparto d'attacco del Milan, che già con Inzaghi, Borriello, Pato e Ronaldinho sembra essere molto adeguato tecnicamente.

 

Un altro acquisto sembra essere quello della conferma di Pirlo, dopo che tutti lo davanti sicuro partente al Chelsea di Ancelotti...

 

Pirlo è ancora un giocatore che può dare molto al Milan. Uno dei più forti centrocampisti nel suo ruolo, specialmente se Leonardo saprà sfruttare ancora una volta la sua intelligenza calcistica, inserendolo in un modulo di gioco interessante. Credo proprio che sarà decisivo ancora per la causa e le vittorie della squadra rossonera.


Una campagna acquisti positiva, nonostante la cessione di Kakà?

Certo la cessione di Kakà è una cosa notevole, ma credo che il Milan abbia comprato due giocatori molto forti come lo stesso Huntelaar e Thiago Silva. Senza contare che il Milan potrà contare sul recupero di giocatori come Borriello, Gattuso e Nesta che sono stati quasi sempre fermi la scorsa stagione. E il calciomercato non è ancora finito....

 

Quindi dove può arrivare questo Milan in campionato?

 

Le rivali più forti sono sempre Inter e Juventus, ma è un Milan competitivo che, se saprà trovare un assetto tattico e tecnico positivo,  ha tutte le carte in regola per contrastare questi due club. Si è anche un Milan che può vincere il prossimo scudetto.

 

E in Champions League?

Ci sono certamente squadre più forti sulla carta, quasi imbattibili come Barcellona e Real Madrid, ma il Milan può fare bene, magari senza vincere la Champions. Andare avanti e fare bella figura anche in Europa oltre che in Italia. Del resto non sarei come certi tifosi che hanno criticato aspramente il Milan. E' vero che ci si aspetta sempre il massimo, ma bisogna anche ammettere che il Milan ha fatto la storia del calcio. In circa vent'anni ha conquistato importanti trofei, è entrato nella storia del calcio. Una cosa da non dimenticare.

 

Leonardo saprà guidare il Milan in maniera positiva questa stagione?

Credo che sia proprio l'allenatore giusto per questo club, quello che possa ridare slancio al Milan per aprire un nuovo ciclo vincente nei prossimi anni.

 

E dei giocatori che hanno reso grande il suo Milan quale porterebbe in quello attuale?

 

Un nome solo: Gianni Rivera. E' stato un giocatore straordinario, un fuoriclasse incredibile. Uno di quei campioni capaci in qualsiasi momento della storia del calcio di essere decisivo nelle vittorie di un club, nel costruire la leggenda delle squadre più forti di sempre.


(Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.