BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA/ Juventus, Chirico: «Infortuni? Siamo un'infermeria... Via da Vinovo, tutti nei prati di Venaria!»

Pubblicazione:giovedì 17 settembre 2009

diego_infortunio_R375x255_17set09.jpg (Foto)

«Andiamo via da Vinovo, l’unico paese che d’inverno ha sempre la nebbia. Piuttosto facciamo allenare i bianconeri nei prati di Venaria, di Cumiana, di Giaveno....». Scherza, ma non troppo, Marcello Chirico, commentatore di Telelombardia, quando gli chiediamo un commento sulla sua Juventus e sul capitolo infortuni.

 

Cannavaro fermo venti giorni. Non c'è male come inizio…

E’ un disastro, un vero disastro…

 

E’ un problema di campi?

Ho tirato fuori questo argomento a Telelombardia e tutti mi hanno riso in faccia. A Vinovo c’è questa preoccupazione sullo stato dei terreni di gioco. Non dimentichiamo che nel 2006, quando Capello andò a visitare il centro di Vinovo, appena ultimato agli inizi di Gennaio, lui rifiutò e disse che la squadra avrebbe iniziato ad allenarsi solo da luglio. Aveva visto che qualcosa non andava. A Vinovo è l’unico posto dove d’inverno c’è sempre la nebbia. Non vorrei che in questi primi giorni di piogge il terreno fosse più umido ed i muscoli dei giocatori ne abbiano risentito

 

Soluzioni?

Andiamo piuttosto a giocare nei prati di Venaria, di Cumiana, di Giaveno se vedono che lì è troppo umido. Ma dovevano pensarci prima. Cambiamo lo staff tecnico, quello medico, e il problema infortuni è lo stesso dell’anno scorso. La nostra infermeria sembra un reparto di day hospital...

 

Prima di Champions: più le luci o le ombre?

Abbiamo giocato contro il Bordeaux senza Diego e con la regia affidata a Giovinco. Con Diego si è visto cosa ha fatto la squadra a Roma. Andiamo a Monaco con Diego, recuperando sia Del Piero che, magari, Sissoko e vediamo che la musica cambia…

 

E' una competizione in cui serve la giusta determinazione...

Questo concetto lo ha espresso bene anche Buffon. Se non entriamo con la giusta personalità non vinceremo mai né queste partite né la Coppa.

 

Cairo avrebbe detto che i tifosi del Toro sono da Champions rispetto ai bianconeri

Credo che Cairo non volesse assolutamente polemizzare con la Juventus e la cosa sia stato un po’ ingigantita. Voleva “arruffianarsi” i suoi tifosi e credo ci sia riuscito Ognuno pensa di avere i tifosi unici. Anch’io penso che noi della Juventus siamo unici, visto che quando siamo andati in B non abbiamo bloccato traghetti o treni, ma abbiamo fatto una marcia silenziosa per le vie di Torino senza due scudetti e non mettendo a ferro e fuoco la città. Posso aggiungere una cosa?

 

Prego...

Bisognerebbe smetterla, e non parlo solo di Cairo, con questi legami tra società e ultrà. Non è vero che con la tessera del tifoso ci sarà meno gente alla stadio. Ci sarà più gente, più famiglie, perché sapranno che lo stadio sarà libero dai pochi deliquenti che sono i veri padroni.



© Riproduzione Riservata.