BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MILAN/ Caso Ronaldinho: anche il patron Silvio Berlusconi ci sta ripensando?

Le pessime prestazioni del brasiliano stanno iniziando a destare preoccupazione anche al numero uno del Milan

ronaldinhoR375_8set08.jpg (Foto)

MILAN – La permanenza di Ronaldinho al Milan si fa sempre più difficoltosa. L’esclusione dalla gara di martedì, con conseguente vittoria convincente sul Marsiglia, ha mostrato un fatto inconfutabile: il Milan gioca meglio senza Dinho in campo e soprattutto vince. La scelta di Leonardo è stata coraggiosa ma c’è chi è convinto che il “consiglio” sia stato dettato dall’alto. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, infatti, il patron rossonero sarebbe stato perfettamente informato delle scarse condizioni fisiche di Dinho dovute ad un allenamento superficiale e soprattutto ad una continua vita notturna. Tutte situazioni che hanno convinto Berlusconi, la dirigenza rossonera e il tecnico Leonardo a rimandare in campo il senatore Clarence Seedorf.

 

Per Ronaldinho si potrebbe aprire ora la strada della seconda punta, in staffetta però con il connazionale Pato. Il numero 80 rossonero sembra ormai vicino all’ultima spiaggia; dopo due anni deludenti e dopo aver perso la Nazionale ora rischia di diventare a 30 anni già un ex-giocatore.

© Riproduzione Riservata.