BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SERIE A/ Video: la sintesi e i gol di Sampdoria - Inter (1-0) in streaming

Pubblicazione:domenica 27 settembre 2009

Si può riassumere tutto nell'azione del gol di Pazzini, al 26' della ripresa, lasciato colpevolmente solo all'altezza del dischetto dai centrali di José Mourinho. E la Sampdoria abbatte l'Inter dei campioni, nella sesta giornata del campionato di Serie A.

 

Un gol corale di una Sampdoria operaia e di qualità come le migliori formazioni di Gigi Del Neri. Si parlerà di un errore di Santon, che ha perso palla innescando la repentina transizione della Sampdoria, ma sarebbe riduttivo. Anche José Mourinho ha "assolto" il diciottennne, continuando però a bocciarne un altro, Balotelli, che insieme a Milito ha creato le azioni più pericolose per l'Inter.

 

Partita maschia e fischietto all'inglese di Rizzoli che arbitra in modo impeccabile.

 

Per l'allenatore dell'Inter, quindi, tanti abbracci (due di Cassano e uno di Poli, dopo la sostituzione, forse il tecnico di Setubal porta bene) ma alla fine ciò che resta a José Mourinho è uno schiaffo dalla Samp che affonda la corazzata e arraffa con merito i tre punti spiccando il volo verso la vetta solitaria in campionato.


LEGGI LE PAGELLE DEI NERAZZURRI

 

GUARDA IL VIDEO CON LA SINTESI E I GOL DI SAMPDORIA - INTER SU RAI.TV 



© Riproduzione Riservata.
 
COMMENTI
27/09/2009 - Allenatore speciale, educatore... (Giuseppe Crippa)

Su questo giornale, sempre attento al tema dell’educazione, desidero evidenziare ancora una volta l’atteggiamento dell’allenatore interista, che con l’obbiettivo di accreditarsi come unico creatore dei suoi due diciottenni, Balotelli e Santon, è riuscito in una sola partita a umiliare il primo con una uscita immotivata a favore di un difensore e a mettere in difficoltà il secondo, poi autore di un errore purtroppo decisivo, non proteggendolo con una esclusione che sarebbe stata comprensibile in una sua giornata negativa. Che un giocatore giochi per sè e non per la squadra capita spesso, ma che lo faccia un allenatore, e soprattutto sulla pelle dei suoi ragazzi, è veramente scandaloso!