BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Juventus, Rumenigge su Diego: «Lo volevamo ma c’era la Juve, nessuna rivincita per Sagnol…»

Il presidente del Bayern Monaco torna a parlare della trattativa per l’ex Werder Brema, Diego

diego_magliajuve_R375x255_23ago.jpg (Foto)

CALCIOMERCATO JUVENTUS, – Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, il numero uno del Bayern Monaco, Karl Heinze Rumenigge, è ritornato sulle vicende di calciomercato legate a Diego. Prima di approdare alla Juventus, infatti, il brasiliano è stato molto vicino ad un passaggio fra le fila dei bavaresi. «E' una storia molto strana – spiega il numero uno del Bayern - è stato il padre a contattarci e a noi stava bene portarlo qui. Ci siamo incontrati due volte a Monaco, ma l'affare non si è concluso perché c'era la trattativa in corso con gli italiani. Io ho telefonato a Blanc – continua - con cui ho ottimi rapporti, chiedendo come stessero le cose. Mi ha parlato di un accordo e noi ci siamo subito ritirati per la serietà del Bayern e per rispetto verso la Juve, un club con cui finalmente ci capiamo». Ma nessun gioco sporco: «Il problema era la divisione del cartellino: 85% Werder, 15% della famiglia del giocatore. Difficile trattare così».

 

Rumenigge, però, nonostante la sconfitta subita nel caso Diego, non vuole parlare di rivincita su Sagnol, negato alla Juventus di Moggi: «Nessuna rivincita, ora è tutto cambiato – prosegue - quando la Juve era gestita da Moggi non mi è mai piaciuta, l'ho detto pubblicamente e ho avuto ragione, purtroppo. Un club di rango non meritava la B. Ora con i nuovi dirigenti, soprattutto con Blanc, c'è molta cordialità e amicizia». Chiusura con commento sulla gara di questa sera: «Sono due squadre simili; due rivali che hanno il punto di forza in attacco: sarà una partita offensiva. La Juve tre anni fa era in B – conclude - ora è con merito fra le big d'Europa. Complimenti».

© Riproduzione Riservata.