BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Bufera Chelsea, rischia un'altra squalifica!

Se il ricorso viene respinto la pena può peggiorare, e nell'aria c'è un'altra denuncia per l'11enne Boga

abramovich_R375x255_17mar09.jpg (Foto)

CALCIOMERCATO - Il Chelsea stra giocando col fuoco. Se il ricorso contro la sentenza della Fifa, che aveva escluso i londinesi dal calciomecato fino al 2011, non dovesse essere accolto, il rischio sarebbe quello di un'inasprimento della pena. Lo spiega Ian Blackshaw, avvocato del CAS al tabloid britannico Daily Star: “La suprema corte sportiva ha la facoltà tanto di ridurre quanto di aumentare la penalizzazione della Fifa, come è già successo in passato per i casi di doping”. La condanna, emessa dal DRC(Despute Resolution Chamber) della Fifa è seguita alle pressioni che i Blues avevano fatto nel 2007 sul giocatore francese Gael Kakuta perché rompesse il contratto che lo legava al Lens.

Ma per il Chelsea i problemi non sono finiti: è infatti in arrivo un'altra denuncia dal club amatoriale ASPTT Marsiglia da cui i blues hanno prelevato Jeremy Boga, un ragazzo si soli 11 anni. Secondo il presidente del club, Robert Caturegli, i Blues avrebbero convinto i genitori del ragazzino ad accettare il trasferimento a Londra comprando loro una casa a Wimbledon e perfino una macchina.

Anche il Manchester, recentemente denuciato dal Le Havre, rischia nuovamente, visto che la Fiorentina ha inoltrato un reclamo ufficiale alla Fifa per come è stato ingaggiato, quest'estate, il giovane Matteo Fornasier. L'accusa che arriva dalla Federazione francese è durissima: alcuni club inglesi "trafficano bambini" e rovinano il naturale sviluppo della carriera di tanti giovani calciatori.

© Riproduzione Riservata.