BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MILAN/ Boateng, innamorato della Serie A e per lui un nuovo soprannome

Kevin Prince Boateng è sicuramente uno degli acquisti più apprezzati dal popolo milanista per il rendimento che sta dimostrando in questo avvio di stagione

MILAN - Kevin Prince Boateng è sicuramente uno degli acquisti più apprezzati dal popolo milanista per il rendimento che sta dimostrando in questo avvio di stagione. Centrocampista di quantità, ma dotato anche di una tecnica non trascurabile, di Boateng in molti si sono accorti al mondiale sudafricano disputato con il suo Ghana, a differenza del fratello che ha giocato con la nazionale tedesca.

 

Boateng in una intervista rilasciata al canale tematico rossonero Milan Channel si è raccontato confermando l'impressione di un giocatore molto determinato, generoso ma anche dal carattere indomabile. Già ai tempi del Tottenham (dove ha militato prima di passare al Porthsmout) lo chiamavano Ghetto Kid: «Facevo bravate di cui non vado certamente fiero - ha confidato - ma ormai è acqua passata. Al Tottenham per me non è stato un gran bel periodo, pur imparando molto. Ero spesso in conflitto con l’allenatore (lo spagnolo Juande Ramos, autore del "miracolo" Siviglia, ma che non ha lasciato bei ricordi a Londra ndr) e i compagni».

 

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELL'ARTICOLO