BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FOTOGALLERY/ Ivan Bogdanov la "bestia nera", le immagini dell'arresto

Il nazi serbo che ha guidato i disordini del Marassi al momento dell'arresto

bogdanovic_ultra_italia_serbia_R400_13ott10.jpg (Foto)

FOTOGALLERY ARRESTO IVAN BOGDANOV - È stato arrestato il teppista che in passamontagna ha mandato in tilt il Ferraris, tagliando la rete di protezione, distruggendo i pannelli di plexiglass del Marassi e fomentando quella che a tutti gli effetti è divenuta una guerriglia tra forze dell’ordine e ultras serbi. Il suo nome è Ivan Bogdanov, ultra della Stella Rossa di Belgrado, ultranazionalista e leader del gruppo di estrema destra dei sostenitori serbi. Il suo curriculum vanta già diversi problemi con le forze dell’ordine. Il teppista ha infatti avuto a che fare con la legge già in almeno 4 occasioni: per la partecipazione ad una rissa, violenza a pubblico ufficiale in servizio, comportamento violento e possesso di droga. 

L’ultras serbo aveva provato a sfuggire alle ricerche della polizia nascondendosi all’interno del motore di un autobus di tifosi serbi. La polizia lo ha tuttavia riconosciuto attraverso i numerosi tatuaggi sul suo corpo, in particolare uno raffigurante la data 1389, data molto importante per il movimento nazionalista serbo. Nel 1389 difatti l’esercito serbo combattè la battaglia della piana dei Merli contro i Turchi, poi persa dai Serbi ma divenuta vero e proprio simbolo dello spirito nazionalista. Ivan si trova ora in stato di arresto nelle camere di sicurezza della questura di Genova e insieme a lui sono stati fermati altri 17 hooligans.

FOTOGALLERY DELL'ARRESTO DI IVAN BOGDANOV CLICCA QUI SOTTO