BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PAGELLE/ Livorno-Torino (2-1): i voti, la cronaca e i marcatori

Il big match della 10 giornata di Serie B vede vincere la squadra toscana. Leggi le pagelle ai giocatori e la sintesi del match

Pallone_R400_4ott10.jpg(Foto)

L’attesissimo big match della 10 giornata di Serie B, si gioca sotto la pioggia battente del Picchi di Livorno. Il Torino arriva in Toscana dopo la vittoria in extremis ai danni del Vicenza, alla disperata ricerca della continuità. Gli uomini di Pillon invece provano a riconquistare il pubblico del Picchi allungando una striscia positiva che conta 7 punti nelle ultime 3 partite.

SINTESI DEL PRIMO TEMPO - La gara si rileva subito interessantissima, con i padroni di casa in costante pressione sugli avversari. Bastano solo 10 minuti per la prima emozione della gara. La punizione dalla fascia sinistra di Lambruschi coglie Bernardini solo al centro dell’aria, il suo colpo di testa chiama Rubinho ad un intervento da vero fenomeno.

Il portiere brasiliano è bravo ancora su Dionisi, ma non può nulla al 19’ quando da un angolo del Livorno la difesa granata liscia il pallone che arriva a Tavano, il fantasista livornese, solo sul secondo palo insacca senza problemi, realizzando la sua terza rete stagionale. Il gol stordisce gli ospiti che provano a reagire ma si scontrano sull’ordinato muro livornese. Il duplice fischio di Calvarese arriva dopo 2 minuti di recupero e interrompe un primo tempo gestito con sicurezza dai padroni di casa.

SINTESI DEL SECONDO TEMPO - Nella ripresa rientra un Toro diverso, Sgrigna e Iunco iniziano a farsi sentire tra le linee mettendo numerosi palloni al centro, su uno di questi Bianchi spedisce alto da ottima posizione, sul ribaltamento di fronte, seguendo la più classica delle leggi non scritte del calcio, il Livorno passa nuovamente. Una bella percussione di Tavano al 9° della ripresa, viene fermata con un fallo dai giocatori del Torino. Dalla punizione lo stesso numero 10 livornese centra la barriera, sulla respinta si fionda Luci che lascia partire un destro al volo diretto all’angolino basso alla sinistra dell’incolpevole Rubinho. Il Toro colpito nel suo momento migliore sbanda pericolosamente due minuti dopo, grande azione sull’asse Tavano-Surraco, sul cross di quest’ultimo il colpo di testa a botta sicura di Schiattarella si infrange sul palo. Sembra tutto finito, ma la squadra di Lerda ha un’anima e reagisce. La percussione di Gasbarroni si conclude sui guantoni di De Lucia, abile a chiudere lo specchio all’ala torinese, ma impotente sul successivo Tap in di Capitan Bianchi. Sembra il prologo all’ennesima rimonta del cuore Toro, ma non sarà così. I ragazzi di Pillon riescono ad addormentare la partita e i numerosi cambi del finale frammentano il ritmo della contesa che scivola senza sussulti al triplice fischio finale. Il Torino dunque non guarisce dal mal di trasferta, mentre il Livorno rientra di diritto tra le grandi, e dopo i 10 punti nelle ultime 4 partite guarda al futuro con più ottimismo.