BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SERIE A/ 7a Giornata: risultati, classifica, assist e gol

Pastore_R375_16ott09.JPG (Foto)

JUVENTUS-LECCE 4-0: tutto facile per la Juventus di Delneri che si sbarazza del Lecce di De Canio già nel primo tempo con il punteggio di tre a zero. Grande protagonista il serbo Milos Krasic che con le sue accellerazioni ha tagliato in due la difesa dei salentini. Il gol del vantaggio bianconero arriva grazie alla sassata di fuori area di Alberto Aquilani che su assist di Marchisio fredda il portiere Rosati. Il raddoppio di Felipe Melo avviene su rigore per un presunto fallo in area su Krasic. Dal dischetto il brasiliano non sbaglia. Terzo gol bianconeri firmato Quagliarella che sfrutta a dovere una cavalcata di Krasic sulla fascia destra con il serbo che offre all'attaccante campano un assist solo da spingere in rete. Nel primo tempo da registrare un'occasionissima per Corvia che si vede parare il tiro da Storari da posizione ravvicinata. Nella ripresa ancora Krasic scatenato che offre a Del Piero il pallone del quattro a zero con il capitano bianconero che finta di tirare con il destro e poi si porta la palla sul sinistro e batte ancora l'incolpevole Rosati.

 

PALERMO-BOLOGNA 4-1: un grandissimo Palermo stende il Bologna quattro a uno. Ancora una volta sono Pastore e Ilicic a incantare e infiammare il Barbera. Il vantaggio dei rosanero è a opera di Pastore che riceve un assist da Nocerino e al limite dell'area fa partire un esterno destro che si infila sotto la traversa alle spalle di Viviano. Il portiere rossoblu non è esente da colpe nel raddoppio del Palermo che arriva poco dopo con una bomba di Ilicic da fuori area che piega letteralmente le mani del numero uno dei felsinei. Nella ripresa dopo pochi minuti cross dalla sinistra di Balzaretti per Pinilla che sovrasta il proprio marcatore e mette dentro di testa per il tre a zero per i rosanero. Il Bologna reagisce con il gol di Di Vaio che lanciato da Mundingayi si invola verso la porta e batte Sirigu. In contropiede arriva il quarto gol di Bacinovic ben imbeccato da Nocerino, lo sloveno da fuori area batte nuovamente Viviano.

 

SAMPDORIA-FIORENTINA 2-1: harakiri della Fiorentina di Mihajlovic che a dieci minuti dal termine perde un match che conduceva dal sesto minuto del primo tempo grazie a Marchionni che di testa anticipa Ziegler sul perfetto assist di Vargas. Nel primo tempo Frey compie un miracolo sul colpo di testa di Pazzini ma a dieci minuti dal termine non può nulla sul calcio di punizione di Ziegler che si insacca alla sinistra della porta coperta dal portiere viola. Passa un minuto e arriva il capolavoro di Cassano che solo contro due difensori viola li fa sedere a terra con un paio di finte e batte Frey per il due a uno finale. Per la Sampdoria di Di Carlo grande balzo in avanti mentre per la Fiorentina ultimo posto in classifica e panchina di Mihajlovic sempre più traballante.

© Riproduzione Riservata.