BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CRONACA E PAGELLE/ Torino-Portogruaro: Ogbonna cuore Toro, Bianchi bello e Bravo. Porto a testa alta

Bianchi_rolando_R375_27apr09,jpg.jpg (Foto)

 

Portogruaro

 

Rossi 6.5: Incolpevole sui due gol subiti, nega la tripletta a Bianchi con un bel riflesso, per il resto, nonostante la sconfitta è spettatore non pagante.

 

D’Elia 5: Mai puntuale, dalla sua fascia arrivano i pericoli maggiori per il Porto, non ultimi i due gol.

 

Cristante 5.5: Lì in mezzo, qualcosa non ha funzionato per il Portogruaro, forse la colpa non è solo dei centrali, ma sicuramente si poteva fare qualcosa di più su Bianchi. La traversa nel finale è il coronamento di una prestazione più sfortunata che veramente brutta.

 

Madaschi 5: L’autogol è un brutto mix di intempestività e sfortuna, nel primo tempo riesce anche ad essere attento su Rolando Bianchi, svettando su tutti i palloni di testa, nella ripresa però la sfortunata azione che regala il 2-0 ai granata taglia le gambe ad un Portogruaro sin lì meritevole del pari.

 

Gargiulo 5.5: Superato costantemente da Sgrigna non riesce a proporsi costantemente in fase offensiva. In una delle poche sortite regala l’assist per il gol di Altinier.

 

Amodio 5: Non riesce a dettare i tempi della squadra, non brilla nemmeno in fase di interdizione, la sua presenza non incide nell’arco del match.

 

Espinal 6.5: Bella la sua prova, molto presente nel vivo del gioco, il Torino lo soffre molto nella zona nevralgica del campo. Le sue discese sono però infruttuose.

 

Schiavon 6: Fa il suo dovere per più di un’ora dicendo la sua con intelligenza. Poi nel momento in cui mancano le energie mentali e fisiche viene richiamato per far spazio alla maggior qualità di Mattielig. (Dal 67’st: Mattielig 5.5: Non incide sull’incontro, il suo ingresso verrà ricordato per un paio di tentativi sballati dalla distanza)

 

Gerardi 6.5: Una spina nel fianco costante per la difesa dei granata, il primo tempo del Portogruaro è di gran qualità e poca concretezza e i meriti e demeriti sono suoi e di Cunico, che pur mettendo sotto costante pressione la difesa torinese non trovano mai il guizzo giusto. La sua prestazione è tutto sommato buona. (Dal 76’ st Bocalon sv: Non incide)

 

Tarana 5.5: Il meno brillante lì davanti, si sbatte per tutto il primo tempo, ma trova un osso veramente duro in Ogbonna, ad inizio della ripresa la storia non cambia e per questo dopo soli 9 minuti Viviani lo richiama in panchina per fare spazio ad Altinier (Dal 54’ st: Altinier 7.5: Difficile chiedergli di più. Entra immediatamente in partita e realizza un gol di rara bellezza bruciando sul tempo tutti. Fino all’ultimo continua a crederci e si batte su tutti i palloni, magari fosse entrato prima…)

 

Cunico 6.5: Altra buona prestazione per il numero 10 del Porto, vivace e costantemente nel vivo dell’azione, la sua qualità quest’oggi non è sinonimo di concretezza, ma comunque gran parte dei meriti della buona prestazione dei suoi è da ricercare nei suoi piedi.

 

All: Viviani 6: Il suo Porto gioca bene anche all’Olimpico ed anzi raccoglie meno di ciò che merita. Però quell’Altinier lasciato in panchina è un peccato non così veniale.

© Riproduzione Riservata.