BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INTER JUVENTUS CALCIOPOLI/ I giudici: fu Facchetti a chiedere Collina a Bergamo!

Pubblicazione:

Moggi_Napoli_R375_13apr10.jpeg

CALCIOPOLI INTER JUVENTUS – Venne battezzata come la «madre di tutte le intercettazione». Venne resa pubblicata dalla difesa di Luciano Moggi in una delle ultime udienze prima della pausa estiva. Era un’intercettazione del 26 Novembre 2004 tra Paolo Bergamo e l’allora presidente dell’Inter Giacinto Facchetti, in un cui ad un tratto si sentiva uno dei due dire: «mandami Collina». La difesa di Moggi sostenne che la voce fosse quella del numero uno nerazzurro,mentre il figlio Gianfelice sostenne come la voce non fosse quella del padre e definì gli avvocati dell’ex dg della Juventus come dei «barboni».

 

Ieri il perito del Tribunale di Napoli Roberto Porto ha stabilito che chi pronunciò quella frase fu Facchetti, decodificando appunto le voci. Una svolta non da poco, soprattutto per l’impianto difensivo costruito dai legali di Moggi che vogliono dimostrare il teorema che “tutti avevano rapporti con gli arbitri”. Compresa l’Inter….

 

INTER JUVENTUS CALCIOPOLI ASCOLTA L'INTERCETTAZIONE FACCHETTI BERGAMO CLICCA SOTTO


  PAG. SUCC. >


COMMENTI
04/10/2010 - e questa e' la notizia minore... (alessandro giudici)

come sa bene chi ha seguito e segue bene il processo (quello vero, non quello orchestrato da un certo ex membro del CdA degli indossatori di scudetti altrui di nome Rossi...)...questa di Collina e' la cosa minore ... Peraltro il figlio di Facchetti si e' pure stracciato le vesti qualche mese fa per tale "insinuazione"...con lettera aperta subito pubblicata sul corriere... Ora che dice?... Io ormai ho smesso di leggere il quotidiano color rosa pallido...che il vicepresidente di RCS e' il vicepresidente degli indossatori spiega molto del perche' certi giornali ignorano completamente i fatti processuali dopo aver imbastito un processo mediatico farsa... Che poi tale giornale abbia un contratto multimilionario di valorizzazione del marchio della squadra degli indossatori e' un'altra minuzia... Come ha detto il direttore l'altro giorno: "quali altri scudetti vogliono "indietro?" quelli che sono stati vinti, tutti, sul campo mentre loro erano impegnati a falsificare passaporti???". Ipocriti.

 
02/10/2010 - Che tristezza! (Giuseppe Crippa)

Che tristezza sentire uno che da giovane è stato un campione vero comportarsi in modo antisportivo e nemmeno rendersene conto! Che tristezza sentire un Presidente ed un amministratore delegato persistere in richieste che non sono più nemmeno assurde ma solo stomachevoli! Che tristezza non poter parlare con gli amici interisti che non riescono a prendere atto del fatto che noi juventini siamo stati condannati ingiustamente!