BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

INTER JUVENTUS/ Tessera del tifoso inutile: "Io, nerazzurra abbonata, forse rinuncerò a Inter-Juve"

Una lettrice ci racconta la sua esperienza dopo l'introduzione della tessera del tifoso. E a San Siro la situazione non sembra migliorata anzi...

La Curva dell'Inter (Foto Ansa) La Curva dell'Inter (Foto Ansa)

Riceviamo e pubblichiamo una lettera di una tifosa interista che racconta le sue domeniche a San Siro dopo l'introduzione della tessera del tifoso. E in vista di Inter Juventus...

Caro Direttore,

Stimata professionista, quasi 40 anni di cui più della metà passati (1 volta a settimana o 2) sulle gradinate di uno stadio. Prima con lo zio o la mamma, quando ero una ragazzina, poi con gli amici, il fidanzato e ora con mio marito. Ho girato tutti i settori dello stadio, da quelli più belli (quando pagava la mamma), a qualche anno in curva, ora in piccionaia, perché, ormai, per la curva sono troppo vecchia e i settori migliori costano troppo. Mi ci sono affezionata al terzo anello, abbiamo il nostro gruppetto di amici con cui ci si vede una volta a settimana a soffrire per le sconfitte (ultimamente poche) e gioire per le vittorie. Da quest’anno la novità della tessera del tifoso. Nessun problema, mi dico, non ho nulla da nascondere. Anche per il mio lavoro devo avere il casellario giudiziario vuoto, per cui…

Trafila in banca, foto, dati anagrafici, nessun problema. Prima partita in casa di quest’anno. Inter-Udinese. Posizionati, come al solito al 3° anello rosso (settore 331, fila 7, posto 1). Vediamo, con non poco stupore, un nutrito gruppo di tifosi dell’udinese nel nostro stesso anello. Cominciamo a preoccuparci. Torniamo, con la memoria, alla serie di polemiche scatenate da tutte le curve, prima dell’inizio del campionato e fare due più due, non è difficile. Devono essere gli ultrà dell’udinese, quelli che si rifiutavano di fare la tessera del tifoso, per non essere “schedati”, come dicono loro.


COMMENTI
02/10/2010 - Risposta al Sig. Crippa (Valeria Podenzani)

Gentile Sig. Crippa, credo che Lei non abbia letto con attenzione la mia lettera. Non era un attacco ai tifosi juventini, anzi i tifosi juventini, in questo caso c'entrano proprio poco, come poco, d'altronde c'entrano i tifosi del Bari e dell'Udinese che ho citato nella lettera e con cui abbiamo convissuto nelle ultime domeniche. Meno ancora c'entrano le dirigenze di Juventus e Inter. Non mi interessano minimamente, in questo momento, le polemiche tra le due dirigenze. Chi abbia iniziato e chi le abbia portate avanti. Quello che denunciavo era semplicemente la situazione venutasi a crare con l'introduzione, con queste modalità, della tessera del tifoso. Parlavo delle possibili ripercussioni di mettere a contatto tifosi di diverse fazioni. Se Lei è in grado di garantire per tutti i gruppi di ultras juventini Le faccio i miei complimenti. Io posso garantire soltanto per il mio di comportamento. Cordiali saluti Valeria Podenzani P.s. parlare di diffamazione non è proprio opportuno.

 
02/10/2010 - Quasi una diffamazione preventiva (Giuseppe Crippa)

Gentile signora Podenzani, ha letto la lettera inviata ieri ai tifosi da Andrea Agnelli? Nonostante le ultime infelici uscite del Presidente e dell’amministratore delegato della squadra per cui Lei fa il tifo, che senza pudore alcuno reclamano “altri scudetti” dopo quanto è emerso negli ultimi mesi, il nostro Presidente dice tra l’altro: ”… Un tempo nel quale i tifosi, con senso di responsabilità perfino superiore a quello di alcuni dirigenti, sostengono la propria squadra anche nei momenti di difficoltà, senza cadere in inutili esagerazioni e violenze che macchierebbero l’impegno congiunto di tutti coloro che hanno a cuore la Juventus: calciatori, tecnici, dirigenti, dipendenti e milioni di sostenitori. Un tempo che dura da 113 anni e continuerà anche dopo questi novanta minuti nei quali tutti dovremo essere tifosi leali per poi tornare al nostro lavoro…” Si rassicuri gentile signora: vedrà che i tifosi juventini onoreranno questo auspicio. Per il comportamento degli Irriducibili, di Brialza alcolica, degli Ultras Inter, dei Boys San, dei Viking, di Milano Nerazzurra garantisce Lei?