BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESCLUSIVA TORINO/ Cairo vola tra le braccia di Etihad Airways

Un aereo della flotta di Etihad Airways (Foto Ansa) Un aereo della flotta di Etihad Airways (Foto Ansa)

Si è parlato di un’intermediazione dell'ad rossonero per Fly Emirates. Ma Galliani martedì da Madrid ha smentito tutto. Per chi si muove intorno a Piazza Affari la cosa suonava un po' strana. Difficile che Fly Emirates volesse acquistare e non sponsorizzare la squadra sabauda. Ma un collegamento possibile c'è. Scavando un po', ecco spuntare l’ipotesi Etihad Airways. Si tratta della compagnia di bandiera degli Emirati Arabi e guarda caso la società è controllata da Fly Emirates. Un rapporto da madre - figlio quello che lega le due compagnie aeree. Un marchio quello di Etihad meno conosciuto rispetto alla controllante anche se recentemente è entrata in Sky Team, consorzio che comprende anche Alitalia. L’ipotesi dello sceiccco Mansour e dei suoi collaboratori sarebbe quella di entrare con Etihad come “nave pilota” nel business del calcio italiano, puntando su una squadra di minor prestigio ma molto “pesante” dal punto di vista mediatico.

 

Si potrebbe iniziare acquistando una quota di minoranza (magari un 33%) per il primo anno, tenendo Cairo come presidente per poi puntare nel giro di un paio di stagioni alla maggioranza assoluta. Questo sarebbe fattibile anche per il fatto che il Torino non è quotato in borsa e tutto si potrebbe svolgere in brevissimo tempo, senza dover comunicare compravendite di azioni alla Consob. Lo scenario sarebbe reso possibile dal fatto che gli arabi avrebbero intenzione di fare un investimento massicccio su Malpensa e più in generale sulle tratte di tutto il Nord Italia. Dunque puntare su Torino e sul Torino con un marchio più giovane, meno conosciuto ma solido. Cairo anche ieri ha seccamente smentito ma in Piemonte c’è chi giura che altre novità potrebbero arrivare a breve. Magari addirittura già entro domenica…

 

(Francesco Montini)

© Riproduzione Riservata.