BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ITALIA-SERBIA/ Sconfitta a tavolino ed esclusione dalle competizioni “congelata”

Il 29 ottobre prossimo la sentenza sui fatti del Marassi

Ultras Serbia durante la sfida contro l'Italia (Foto Ansa) Ultras Serbia durante la sfida contro l'Italia (Foto Ansa)

ITALIA-SERBIA – Iniziano a trapelare le prime indiscrezioni riguardanti le decisioni che verranno prese dai vertici Uefa in seguito ai disordini del Marassi provocati dai tifosi serbi. Scontata la sconfitta a tavolino per la nazionale serba e conseguente tre a zero in favore degli azzurri. Cammino verso gli Europei 2012, quindi, davvero compromesso, considerando anche la precedente sconfitta contro l’Estonia.

 

Non sembra invece all’ordine del giorno l’esclusione dalle competizioni: «L’accusa di Nyon chiederà alla commissione di disciplina l’attribuzione della vittoria (3-0) all’Italia – si legge sul Corriere dello Sport’ - ma chiederà anche la squalifica della Serbia dalle competizioni europee, solo che questa sanzione non avrà effetti immediati perché verrà sospesa per due anni. Se Ivan e i suoi amici non creeranno altri problemi, la pena sarà, dopo un biennio, automaticamente cancellata».

 

ITALIA-SERBIA, SCONFITTA A TAVOLINO, CONTINUA A LEGGERE, CLICCA SOTTO