BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

JUVENTUS/ Calciopoli: vi racconto l'udienza di Del Piero. E le prove generali di risarcimento...

giustizia_statuaR375_5set08.jpg (Foto)

 

La decisione di giocare e non interrompere la gara sarebbe stata presa non da De Santis ma dai due capitani delle due squadre. Del Piero, appunto, e Ledesma. Il quale ha già confermato la cosa nell’udienza di sette giorni prima. Bel colpo per Gallinelli. Ma era facile. Era la prassi che tutti pure i tifosi anzi soprattutto i tifosi son tenuti a conoscere quando vanno allo stadio e fuori piove. Bisogna sempre sapere con chi prendersela nella vita specie nel caso fermino il gioco. E hai pagato il biglietto. Bastava studiare.

 

Bel colpo comunque per l’avvocato coi ricci. Potrà citare un campione nell’arringa finale di un processo per brocchi. Dopo la difesa De Santis, tocca all’avvocato Vitiello per nome e per conto della Juventus. Vitiello fa i conti con Alex. Gli chiede quanti giocatori Juve ed ex Juve fossero nella finale Italia-Francia. Quanti goal, quanto talento. E soprattutto.

 

A quanto ammontasse nella Juve vincente e punita l’investimento. Sembra una prova generale della richiesta di risarcimento. Certo. Nel caso a Napoli esca la madre di tutte le assoluzioni. La pistola fumante della propria innocenza. Si fa una cifra. Centocinquanta milioni. Non è poco. Non si sa nemmeno se poi sia questo il quanto. Magari è semplicemente l’inizio. Magari è soltanto quel tiratardi del danno.

 

(Vincenzo Ricchiuti - www.uccellinodidelpiero.com)

© Riproduzione Riservata.