BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Lazio-Cagliari (2-1): i voti, la cronaca il tabellino

reja_esulta_lazio_R400.jpg (Foto)

 

Lazzari 5: Sembra soffrire i nuovi schemi del Cagliari. Da quando se ne è andato Allegri il giovane trequartista italiano sembra l’ombra di se stesso. Anche quest’oggi si posiziona tra le linee e svanisce inghiottito dalla buona gabbia formata da Brocchi e Ledesma. (Dal 8’ st Nenè 5.5: Inserito per fornire maggiore concretezza dalla trequarti in su ci riesce solo in parte risultando comunque più positivo di Lazzari)  

 

Cossu 6.5: Sempre un pericolo, la sua velocità e il suo gran tasso tecnico mettono in imbarazzo Radu. Giostra maggiormente sul lato sinistro e da qui piovono numerosi palloni al centro per gli inserimenti di Matri. Da uno di questi nasce il gol dell’illusiva speranza.  

 

Pinardi 6: Vivace e intraprendente. La sua volontà non è supportata dalla precisione e per questo motivo spreca la migliore occasione dei sardi girando il pallone del pari a lato dai pali difesi da Muslera. (Dal 29’st Laner 5.5: Il suo ingresso non cambia la partita che scivola senza sussulti verso il triplice fischio finale)  

 

Matri 6.5: Pronti via manca l’appuntamento con il tap in che può cambiare la partita. Sempre presente è un incubo per tutte le difese della Serie A. Il suo è un moto continuo che lo porta a realizzare un bellissimo gol in tuffo, peccato che poi si riveli inutile.  

 

All. Bisoli 5: Il Cagliari versione Bisoli non riesce a convincere. Dopo il roboante 5-1 ai danni della Roma i sardi paiono non essersi più ripresi e ora le posizioni pericolose si avvicinano inesorabilmente.

© Riproduzione Riservata.