BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

WALTER ZENGA/ L’uomo ragno a 360° su Inter, Ronaldinho, Krasic e pallone d’oro Milito

L'ex allenatore di Palermo e Catania ha rilasciato oggi importanti dichiarazioni

Zenga ex allenatore di Palermo e Catania (Foto Ansa)Zenga ex allenatore di Palermo e Catania (Foto Ansa)

Intervista di Walter Zenga a Calciomercato.com. Zenga ha parlato dei temi più caldi del momento, dallla squalifica di Krasic, alla panchina di Ronaldinho, all'esclusione di Milito dai 23 candidati al Pallone d'oro, ai giudizi su Del Piero e Pastore. Resta chiara una cosa però Zenga da tifoso interista e da esperto di calcio darebbe ill Pallone d'oro a Sneijder. Così sulla squalifica di Krasic per simulazione con la prova tv. "Sono indeciso se definirla una grandissima cazz... o un'enorme puttanat... Al giorno d'oggi è impensabile che un giocatore ammetta subito di essersi buttato, questo è un discorso che potrà realizzarsi solo con le generazioni future, magari nel 2148... Si tratta di una sconfitta per il calcio, che avrebbe già a disposizione i mezzi tecnologici per intervenire in tempo reale. Al posto di non fare niente e controllare solo che gli allenatori non mettano un piede fuori dall'area tecnica in panchina, il quarto uomo potrebbe benissimo guardare le immagini sul monitor a bordo campo e avvisare l'arbitro. Così non sarebbe stato dato un rigore inesistente alla Juve, Krasic avrebbe preso la sua ammonizione ed avrebbe potuto giocare sabato a San Siro".

Su Milan - Juventus poi Zenga ammette che anche Milan - Juve è sempre un match molto importante. Poi c'è sempre Del Piero, un giocatore super. Anche se il Milan ha fatto l'impresa andando a vincere a Napoli. Poi Zenga difende il genio di Ronaldinho: Anche se ammette che in certe occasioni può stare anche in panchina. Nel Milan poi c'è un certo Robinho. LE