BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Inter Juventus (0-0): i voti, la cronaca, il tabellino

Cambiasso e Sissoko durante una fase di gioco (Foto Ansa) Cambiasso e Sissoko durante una fase di gioco (Foto Ansa)

 

Julio Cesar 7: tre grandi interventi, il primo nel primo tempo sul tiro-cross di Krasic, il secondo nella ripresa quando ha ipnotizzato Quagliarella e il terzo su un'azione strepitosa dell'indiavolato serbo.

 

Chivu 5,5: primo tempo da incubo su Krasic, nella ripresa gioca centrale e si riprende.

 

Cordoba 6: gioca solo un tempo e si fa vedere per una chiusura importante in area di rigore.

 

Lucio 7: giganteggia su Iaquinta, il suo recupero su Quagliarella nel secondo tempo è strepitoso perchè disturba il tiro a botta sicura del giocatore campano.

 

Maicon 6: bravo in fase difensiva, in quella offensiva manca lo spunto dei giorni migliori. Il suo colpo di testa nel secondo tempo viene miracolosamente parato da Storari.

 

Cambiasso 6,5: spreca qualche pallone di troppo ma a centrocampo lotta come un leone e serve a Milito un assist al bacio che l'argentino spreca.

 

Stankovic 6: è in forma per questo è ovunque a centrocampo ma anche lui perde ingenuamente troppi palloni.

 

Coutinho 6: il ragazzino parte bene a sinistra facendosi vedere per alcuni spunti interessanti. Nella ripresa gioca a destra e nei primi minuti si perde per poi riemergere nel finale. Il talento c'è e si vede, manca la continuità.

 

Sneijder 6: qualche lampo di classe, deve ritrovare confidenza con il pallone perchè non sembra più il cecchino dello scorso anno.

 

Biabiany 5: sgraziato nei movimenti impenserisce poche volte De Ceglie, esce dopo trenta minuti per una botta ricevuta dal difensore bianconero.

 

Eto'o 7: è devastante quando punta l'avversario diretto, sia nel primo che nel secondo tempo si improvvisa sciatore saltando i difensori della Juventus come paletti.

 

Milito 5: rischia di diventare un caso, il suo ingresso in campo porta Eto'o lontano dalla porta. Fosse il Milito dello scorso anno non ci sarebbe nessun problema, ma attualmente è il lontano parente del giocatore ammirato negli anni scorsi. Sbaglia un gol clamoroso su perfetto assist di Cambiasso.

 

Santon 6,5: San Siro può finalmente riabbracciare il "bambino". Entra all'inizio del secondo tempo e non si spaventa dinanzi a Krasic ricordandosi del match disputato a San Siro contro Cristiano Ronaldo due anni fa.

 

Benitez 6: l'impressione è che aspetti il rientro di Thiago Motta per proporre il 4-3-1-2, deve rinunciare a tenere Eto'o al centro dell'attacco a causa dell'infortunio di Biabiany.