BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CASSANO/ Pasqualin: la rescissione per Fantantonio? Suicidio per la Samp. E la Juve...

Il procuratore Claudio Pasqualin ha le idee chiarissime sulla rescissione del contratto che lega Antonio Cassano alla Sampdoria

cassano_manineicapelli_R400_29ott10.jpg(Foto)

Il procuratore Claudio Pasqualin ha le idee chiarissime sulla rescissione del contratto che lega Antonio Cassano alla Sampdoria. «Chiedere la rescissione totale del contratto sarebbe un suicidio per la Samp. E comunque è un'ipotesi irreale, il collegio arbitrale sentirà le ragioni del giocatore», ha commentato il "principe" dei procuratori a TMW.

E non pare nemmeno che l'ipotesi di una rescissione sia davvero realistica, non solo per l'oggettivo danno sportivo che ne ricaverebbe una formazione come quella blucerchiata che dal tandem Cassano-Pazzini si ritroverebbe un duo d'attacco Pozzi-Pazzini, con quest'ultimo sempre meno motivato a resistere a sirene di altri club.

«Per quanto grave sia stata la vicenda - spiega ancora Pasqualin - non vedo come si possa chiedere un provvedimento del genere: è decisamente eccessivo per un'infrazione disciplinare di questa natura. Esistono sanzioni graduali, che vanno dalla multa alla riduzione degli emolumenti. L'ipotesi per me non esiste: è come chiedere l'ergastolo per chi ha dato uno schiaffo...».

E per un procuratore che "minimizza" quello che ai suoi occhi sarebbe una sciocchezza talmente sesquipedale da risultare incomprensibile, un grande tifoso doriano, Paolo Villaggio, aggiunge al mosaico un tassello inquietante, fino ad ora sussurrato solo tra chi degli ambienti blucerchiati (di ieri e di oggi) si intende di più.