BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PAGELLE/ Milan-Juventus (1-2): i voti, la cronaca, il tabellino (nona giornata)

L'epilogo di Milan-Juventus è stato in discussione fino all'ultimo minuto

delpiero_fiducioso_R400_4ott.jpg(Foto)

L'epilogo di Milan-Juventus è stato in discussione fino all'ultimo minuto. E' nata così una delle vittorie più belle e tormentate di Gigi Delneri sulla panchina bianconera. Una Juventus attenta, disposta al sacrificio e dai nervi davvero d'acciaio quando ha affrontato a viso aperto il match nonostante la tegola dell'infortunio dell'ultimo minuto i Chiellini. Il Milan delle stelle non ha brillato abbastanza, pur facendo a larghi tratti la partita e avendo anche qualche occasione clamorosa. Senza contare che, se la fortuna aiuta gli audaci, insomma, questa sera ha aiutato i bianconeri.

Pronti via e l'intesa Ibrahimovic Pato si dimostra ottima questa sera e capace di sfruttare le debolezze dei una difesa juventina che deve fare a meno di Chiellini all'ultimo secondo. La combinazione però non porta i frutti sperati dai tifosi milanisti. La Juventus si fa vedere con Martinez, ma è ancora Ibra a dare emozioni alle due squadre. Al settimo da fuori area lo svedese fa partire un bolide che si infrange all'incrocio dei pali. Errore di Ibra al 19' ma il tiro di Del Piero che gli ruba palla e vola verso la porta è preda di Abbiati. Al 21' tiro di Gattuso, para Storari senza affanni. Tre minuti dopo però arriva il gol della Juventus: Quagliarella "frusta" di testa un cross al bacio di De Ceglie e batte Abbiati. Al 35' un brutto scontro tra Bonera e De Ceglie costringe entrambi alla sostituzione. Ha la peggio però il rossonero che esce dallo stadio in barella. La partita poi prosegue nervosamente in modo spezzettato: tre ammoniti (Pirlo, Boateng per il Milan Melo per la Juve). Al 48' altro brivido per la Juve: Ibrahimovic schiaccia di testa ma Storari c'è.

Nel secondo tempo la partita prosegue con una sostanziale supremazia territoriale rossonera fino al ventesimo quando, dopo che non ci sono stati grandissimi brividi per la Juventus, arriva il gol dei bianconeri. Sissoko sfonda centralmente dopo un errore di Antonini, il maliano sullo slancio arriva fin quasi addosso ad Abbiati, superando addirittura il pallone, che riesce a servire però all'accorrente Del Piero. Destro e in un colpo solo Alex manda in frantumi le speranze del Milan e il record di segnature di Boniperti in bianconero. La partita si fa imprecisa e un po' nervosa con il Milan che non ha la scossa giusta per reagire, ma fa accademia (davanti) e qualche errore (in copertura). Il gol arriva anche per i rossoneri con un bel colpo di testa di Ibrahimovic, servito da Antonini. La battaglia prosegue fino al 50', ma il risultato non cambia più. Alla Juve riesce l'impresa, al Milan forse tremeranno le gambe in vista della partita con il Real Madrid.