BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIO/ La moviola della 6a giornata di Serie A: promossi e bocciati

Ieri giornata tutto sommato positiva nonostante alcuni episodi dubbi o contestati

Tagliavento promosso ieri (Foto Ansa)Tagliavento promosso ieri (Foto Ansa)

Giornata discreta per la classe arbitrale, che nonostante palesi ancora evidenti limiti tecnici riesce, in questa 6a giornata a non influenzare i risultati. Ma andiamo con ordine analizzando partita per partita le valutazioni più importanti.

Bologna-Sampdoria: Baracani è soprattutto fortunato quando un azione di Cassano, propiziata da un netto fallo ai danni di Garics, termina con il tiro del pibe di Bari vecchia respinto sulla linea. L’errore per sua fortuna non è influisce sul risultati.

In Chievo-Cagliari sono i clivensi a potersi lamentare per un fallo da rigore di Agazzi su Pellissier non ravvisato dall’incerto De Marco. Buona invece la prova degli assistenti che annullano giustamente una rete di Acquafresca.

Fiorentina- Palermo: difficile gara per Mazzoleni che alterna segnalazioni corrette ad altre dubbie. Giustissima l’espulsione di Montolivo per fallo da ultimo uomo con Bovo lanciato a rete, giusto anche il rigore concesso alla Fiorentina per mani di Balzaretti, il braccio è distante dal corpo e il movimento pare volontario. Manca però un rigore al Palermo per una netta trattenuta di Gamberini su Pinilla intorno a metà primo tempo.

Genoa-Bari: brutta prova di Giannoccaro. Il primo gol del grifone è viziato da evidente tocco di mano di Toni. Il fallo da cui scaturisce il rigore per il Bari inizia fuori area, giusta però l’espulsione di Moretti poiché Castillo era lanciato verso la porta.