BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CICLISMO/ Torri (capo anti doping): i ciclisti? Tutti dopati!

Corridori in gruppo (Foto Ansa)Corridori in gruppo (Foto Ansa)

 

Ma la reazione del mondo del ciclismo, di quelle persone che ancora credono nei miracoli non si è fatta attendere. Nibali l’eroe della Vuelta, non ci sta e si erge a simbolo di un ciclismo ancora pulito e limpido ”Io non giudico gli altri, io guardo me stesso: e ho la coscienza a posto. Legalizzare il doping va contro lo spirito dello sport, che è nato deve rimanere una competizione pulita. Amo lo sport: sono cresciuto in una famiglia modesta, ma di sani e solidi principi.” Dello stesso tenore le dichiarazioni di Renato Di Rocco, presidente della Federciclo: “Si sa che il doping fa male, e lo si combatte anche per questo. La dipendenza dai farmaci è un problema sociale e non sto parlando solo dei corridori. Io sono ottimista: stiamo lavorando contro il doping. Però ci vuole una trasformazione culturale, che richiede tempi molto lunghi.

© Riproduzione Riservata.