BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CRISI ROMA/ Totti: pronto a tutto se io sono il problema

totti_R400_6ott10.jpg (Foto)

Quindi, parlando del suo rapporto con Ranieri, il numero 10 capitolino precisa: «Con tutti gli allenatori che ho avuto alla Roma e anche con quelli delle Nazionali, ho sempre avuto un rapporto leale. Qualsiasi tecnico ha avuto la massima libertà di decidere se farmi giocare o meno e decidere in quale ruolo utilizzarmi per il bene della squadra. E il mio primo ringraziamento è sempre andato ai miei compagni. Nella mia carriera ho giocato con tanti attaccanti, tutti di enorme valore. Mi sono sempre adattato alle esigenze della squadra, giocando da trequartista, da seconda punta o da prima punta, cercando di ottenere sempre il miglior risultato per la Roma. Anche oggi sono a completa disposizione dell’allenatore – conclude - che ha la massima libertà e autonomia di scegliere l’utilizzo in qualsiasi posizione del campo e per la durata che ritiene più opportuna, senza subire nessuna pressione dal sottoscritto. C’è stata qualche sostituzione che mi ha amareggiato ma la mia reazione è stata legata solo al fatto che non sono stato così incisivo da poter permettere alla squadra di vincere. Mai è stata una mancanza di rispetto verso la società, l’allenatore e i compagni».

© Riproduzione Riservata.