BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NAZIONALE/ Zambrotta: voglio le 100 presenze in azzurro

Il difensore rossonero ha parlato ieri in conferenza stampa insieme al commissario tecnico

zambrotta_nazionale_29mar09.jpg (Foto)

NAZIONALE ZAMBROTTA – Prandelli lo ha chiamato Giovedì, per chiedergli la disponibilità a tornare in azzurro dopo il disastroso mondiale, lui ha risposto con l’entusiasmo di un ragazzino e la maturità di un veterano ed eccolo di nuovo lì. Molti lo hanno etichettato come un giocatore finito, ma lui non ha sassolini nelle scarpe da togliersi “Al Mondiale dissi che non mi sentivo finito – ha ricordato - quando giovedì scorso Prandelli mi ha chiamato per chiedermi se ero disponibile a tornare, non ho pensato a prendermi particolari rivincite. Ho detto semplicemente sì . Non sono qui per togliere il posto a nessuno, non ho detto che torno e pretendo di giocare.” Certo le 100 presenze sono vicine ed è un traguardo al quale il terzino ha già pensato. “Certo, è un traguardo che mi piacerebbe raggiungere, non posso negarlo.” In nazionale ritrova Cassano dopo lo sfortunato europeo del 2004 “Non dipendeva da noi veterani se lui doveva o no venire al Mondiale, il problema era tra lui e Lippi. Ora è qui e sono contento.”

 

CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO E CONTINUA A LEGGERE LE DICHIARAZIONI DI PRANDELLI SULLA CONVOCAZIONE DI ZAMBROTTA