BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ARBITRI/ La moviola della nona giornata: ancora troppi errori per i nostri fischietti

Pubblicazione:

Pallone_R400_4ott10.jpg

LA MOVIOLA DELLA DECIMA GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE A: TROPPI ERRORI - E’ trascorso poco più di un mese dall’intervento shock di Platini a Madrid, quando il Presidente dell’Uefa aveva dichiarato, ai margini dell’incontro con i commissari tecnici delle nazionali europee che “Il calcio deve essere cambiato, l'arbitro non può vedere tutto. Stiamo provando a fare qualcosa in Champions League e in Europa League, bisogna mettere più occhi, altrimenti si pensa che l'arbitro sia corrotto, ma non è così”. Ma le cose non sembrano essere cambiate, almeno in Italia. Indice della necessità di modificare la rotta rispetto all’attuale operato degli arbitri è il resoconto dell’ultima giornata di serie A: errori gravi dei fischietti nostrani ci sono stati in buona parte delle partite della massima serie.


Se nei due anticipi del sabato, che hanno visto impegnate le formazioni milanesi, non ci sono stati episodi di rilievo, ecco che la classe arbitrale ha dato il peggio di sé nella giornata di domenica. Si lamentano tutti: dal Chievo Verona, cui manca un rigore colossale, al Palermo (mani di Lichsteiner in area su cross di Balzaretti), passando per il povero Cesena che non si è visto assegnare un penalty per un intervento pallavolistico in area del sampdoriano Lucchini, arrivando all’Udinese, che si è visto fischiare contro un rigore che, questa volta, proprio non ci stava.

 

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO



  PAG. SUCC. >