BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Cagliari – Napoli (0-1): la cronaca, il tabellino e le pagelle (undicesima giornata)

Nella foto Ansa Ezequiel Lavezzi Nella foto Ansa Ezequiel Lavezzi

Cagliari

Agazzi 6: Il Napoli non lo impegna mai seriamente ma lui si mostra sempre attento, sino al gol di Lavezzi su cui comunque non può nulla.

Agostini 6: Prestazione sufficiente, dalle sue parti i giocatori napoletani non passano mai.

Astori 5.5: Macchia una prestazione eccellente gettandosi alla disperata sull’ultimo calcio piazzato e aprendo la strada al letale contropiede napoletano.

Canini 5.5: Non soffre gli avanti del Napoli, ma insieme ad Astori si scaraventa avanti lasciando inutilmente scoperti i suoi nel finale.

Perico 6: Zuniga e Dossena non lo mandano mai in tilt.

Laner 6: Quaranta minuti di solidità, poi un infortunio lo costringe ad abbandonare il campo anzitempo. (Dal 42’ pt Naingollan 6: Entra in partita adagiandosi sui ritmi della contesa. Non incide ma non demerita nemmeno.)

Conti 6: Nel primo tempo soffre eccessivamente il centrocampo avversario, alla lunga esce e si fa valere.

Biondini 6.5: Il migliore del Cagliari, ringhia su ogni pallone e si sobbarca del lavoro extra quando i colleghi di reparto non risultano efficaci.

Cossu 5: Il classico lavoro di collante tra centrocampo e attacco è quest’oggi impedito dagli attenti Yebda e Gargano. Si lascia prendere troppo presto dal nervosismo e per questo viene sostituito da Bisoli. (Dal 20’ st Pinardi 6: Qualche buono spunto mette in affanno un Napoli in calo. Non trova la giocata per sbloccare il risultato ma fa sicuramente meglio di Cossu.)

Matri 5: Ben contenuto dalla retroguardia partenopea. Non si rende mai pericoloso nonostante il grande movimento per la squadra.

Nenè 5.5: Lavora molto per i compagni e da subito si comporta come il primo difensore pressando a tutto campo. Palla al piede risulta però poco ispirato e non riesce mai a rendersi pericoloso. Unico acuto una punizione dai 35 metri ben respinta da De Sanctis. (Dal 30’ st Acquafresca sv)

All. Bisoli 5: Il suo Cagliari appare troppo rinunciatario e alla fine paga il poco coraggio. Con un Napoli mal concio e con due giocatore infortunati in campo non provarci è davvero un peccato mortale, pagato con il gol subito nel finale.