BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PAGELLE/ Cagliari – Napoli (0-1): la cronaca, il tabellino e le pagelle (undicesima giornata)

Nella foto Ansa Ezequiel LavezziNella foto Ansa Ezequiel Lavezzi

Napoli

De Sanctis 6.5: Una sola parata nell’arco dei 90 minuti, è comunque sicurissimo nell’ordinaria amministrazione.

Aronica 6: A inizio ripresa si fa male, ma il Napoli ha già effettuato i tre cambi, stringe i denti e non demerita badando esclusivamente al sodo.

Cannavaro 6.5: Baluardo ultimo, tiene alta la difesa quando il Napoli rimane praticamente in 9.

Santacroce 6.5: Gioca sempre sul filo, rischia molto con un paio di appoggi su De Sanctis che potrebbero anche mettere a rischio. Il rientro è tutto sommato positivo, però non ha i 90 minuti nelle gambe e Mazzarri è costretto a sostituirlo molto presto. (Dal 14’st Campagnaro 6: Entra e dopo neanche 20 minuti accusa un problema muscolare. La prestazione è condizionata da questo ma lui stringe i denti e termina la gara in campo.)

Dossena 6: Inizia bene e spinge molto, anche lui subisce un problema muscolare ed è costretto ad uscire molto presto. (Dal 40’pt Zuniga 6: Partita diligente in una fascia che non sente sua. Non incide ma limita i danni a livello difensivo.)

Yebda 6.5: Soprattutto nel primo tempo si dimostra vero dominatore del centrocampo, la sua prestanza costringe il Cagliari ad abbassare il baricentro e regala al Napoli un primo tempo di controllo. Nella ripresa cala ma non si lascia mai superare.

Gargano 6.5: Buon rientro dell’uruguaiano. La sua partita è caratterizzata da tanta corsa e pochi errori. Nota lieta dopo le recenti prestazioni negative.

Maggio 6: Da esterno continua a non funzionare e a dimostrarsi in pericoloso affanno. La sua prestazione da centrale improvvisato lo aiuta a risollevare la sua valutazione.

Hamsik 6.5: Perde davvero pochi palloni grazie alla sua grande intelligenza calcistica. Tuttavia anche stasera si fa apprezzare più per il lavoro oscuro in fase passiva, che per la presenza in fase attiva.

Sosa 6.5: Il Principito appare in netta crescita. Nel primo tempo regala interessanti combinazioni con il Pocho Lavezzi e mostra la sua grande qualità. Viene sostituito per far spazio alla maggior presenza in area di rigore di Cavani. (Dal 10’st Cavani 7: Partita molto intelligente quella dell’uruguaiano. Aiuta i compagni in difficoltà arretrando costantemente sulla linea dei difensori per coprire un Maggio fuori ruolo. Nel finale lancia con un tocco di prima Lavezzi per il gol che regala i 3 punti al Napoli.)

Lavezzi 7: Parte male sbagliando tocchi semplici. Si dimostra un diesel quando in avvio di ripresa inizia a carburare. Nel finale sembra stanco ma a tempo scaduto si fa 25 metri palla al piede ed ha la freddezza per superare Agazzi con un grandissimo tiro in diagonale. Terzo gol consecutivo nelle ultime tre trasferte per mostrare a tutti di aver fatto il salto di qualità.

All. Mazzarri 7: Il Napoli delle ultime giornate sembra aver finalmente trovato il piglio della grande squadra. In un campo ostico in cui non vincevano da 15 anni i partenopei arrivano ed impongono il loro gioco. Manca la precisione e la freddezza ma su questo il tecnico partenopeo può poco.

(Massimiliano de Cesare)

© Riproduzione Riservata.