BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA SCONTRO CASSANO GARRONE/ L’esperto: risoluzione contrattuale possibile ma la richiesta è troppo dura

Pubblicazione:sabato 13 novembre 2010

Garrone Cassano pace impossibile? (Foto Ansa) Garrone Cassano pace impossibile? (Foto Ansa)

Ora però come andrà a finire? «Dipende tutto da come si muoverà l’istruttoria. E’ possibile che si arrivi alla risoluzione, come è possibile che si opti  per la sanzione massima prevista in questi casi: decurtamento del 40% dello stipendio. Non a caso Cassano si è detto pronto a rinunciare a un milione di euro pur di tornare a giocare. Guarda caso la stessa cifra che dovrà pagare in caso di sanzione pecuniaria». Qualcuno ha anche parlato di mobbing per il fatto che ora Antonio si stia allenando da solo, senza il supporto dello staff tecnico blucerchiato. «Parlare di mobbing mi sembra inopportuno. A Cassano è stato spedito un telegramma che gli ha comunicato la sospensione del rapporto professionale. Dopo alcuni giorni Cassano ha risposto chiedendo il reintegro bonario ma la Sampdoria ha rigettato la richiesta. Ora la palla passa al collegio arbitrale che tra le varie cose valuterà il reintegro o meno. Il mancato ritorno a Bogliasco in queste ore si spiega proprio dal mancato insediamento del collegio arbitrale». Insomma una situazione intricata e delicata, visto che da ogni lato la si guardi, questa vicenda offre spunti, appigli e possibili attacchi o difese. Una cosa è certa e ormai chiara. Il silenzio di Beppe Bozzo e di Antonio Cassano ha un significato. E solo alla riapertura del procedimento tutto sarà più chiaro. Per i tifosi e per gli amanti di "Peter Pan" che giustamente vogliono tornare a godere delle sue magie.

 

(Francesco Montini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.