BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

JUVENTUS-ROMA/ Sebino Nela: una sfida che sa di scudetto

Pubblicazione:sabato 13 novembre 2010

Nela_romaR400.jpg (Foto)

Sono trascorsi esattamente 83 anni da quel 13 novembre 1927, quando Juventus e Roma incrociarono le proprie strade per la prima volta. Quella volta terminò 0-0, ma da allora gli scontri tra le due formazioni si sono fatti epocali, complice una rivalità accesa a livello societario, sul campo e sugli spalti. Tutti ricordano le super-sfide degli anni '80, quando le gloriose casacche di queste due squadre venivano indossate da personaggi che hanno inscritto il proprio nome nell'Olimpo del calcio: da Platini a Scirea, da Falcao a Bruno Conti, passando da Boniek e arrivando agli odierni Totti e Del Piero.

Della supersfida di Torino parla con noi Sebino Nela, campione d'Italia con i giallorossi nella stagione 1982/1983.

 

Juve-Roma oggi è ancora una partita che vale lo scudetto?

Quest’anno credo di sì. La classifica è corta, non c’è una squadra che sta ammazzando il campionato e sia i bianconeri che i giallorossi hanno la qualità per aspirare al titolo

 

Però chi perde rischia di rimanere staccato…

Ma no, una sconfitta non comprometterebbe nulla. Certo che però una vittoria sarebbe una manna per l’autostima dei giocatori…

 

Totti è ancora indispensabile per questa Roma?

 

CLICCA QUI SOTTO PER CONTINUARE LA LETTURA DI JUVENTUS ROMA, NELA SFIDA SCUDETTO


  PAG. SUCC. >