BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Sampdoria – Chievo (0-0): i voti, la cronaca e il tabellino (dodicesima giornata)

Pubblicazione:

dicarlo_mimmo_R375x255_20dic09.jpg

LE PAGELLE, LA CRONACA E IL TABELLINO DI SAMPDORIA-CHIEVO (RISULTATO 0-0) - Nel bel mezzo del caso Cassano, la Sampdoria non può permettersi distrazioni e deve fronteggiare l’ostico Chievo di Pioli, reduce da un periodo non brillante, ma capace di colpi esterni a sorpresa in questa prima fase di stagione. La sfida del Marassi è anche la sfida del tecnico doriano Di Carlo che incontra il suo passato per provare a rilanciarsi in zona Europa.

 

SINTESI PRIMO TEMPO – L’avvio dei padroni di casa è molto incoraggiante, la squadra blucerchiata pare infatti non risentire dell’assenza di Cassano e impone subito il proprio ritmo. Neanche due minuti e Pazzini va vicinissimo alla rete del vantaggio con un colpo di testa che esce di un nulla. Ci prova poi Pozzi che non raggiunge di un soffio l’invitantissimo assist di Cacciatore. La partenza bruciante è però solo un falso allarme, passato il ventesimo la partita cambia completamente volto. Il Chievo trova le contromisure alle manovre doriane e smette di correre i rischi alzando lentamente il baricentro. Così una volta prese le misure gli uomini di Pioli riescono a rendersi anche pericolosi. È il 39’ minuto quando Rigoni imbecca benissimo Moscardelli, il bomber clivense, spreca da buona posizione con un colpo di testa alto sopra la traversa. Il pubblico del Ferraris non appare soddisfatto e inizia a mugugnare, mugugni che non si placano neanche quando Pozzi riesce a superare Sorrentino dopo il buon assist di Pazzini; la rete della punta ex- Empoli è infatti annullata da Pinzani per un giusto fuorigioco. E così nell’insoddisfazione generale di un Ferraris ancora orfano di Cassano finisce la prima frazione di gioco.

 

SINTESI SECONDO TEMPO – Nella ripresa il copione segue lo sviluppo del primo tempo in maniera lineare. La Sampdoria ha un paio di timidi tentativi, ma più passa il tempo più l’assenza del pibe di Bari Vecchia diventa palese nella manovra blucerchiata. Il Chievo rimane cauto nei primi 20 minuti del secondo tempo, poi complice un vistoso calo di Tissone e l’assenza di Palombo, inizia a guadagnare terreno e predominio territoriale. Nonostante ciò però la partita non offre spunti d’interesse a metà della ripresa inizia la girandola di sostituzioni che ha come unico risultato una ulteriore frammentazione della gara. Curci evita guai ai suoi con uscite puntuali sui numerosi tentativi da calcio piazzato dei clivensi, che concludono la partita in superiorità numerica a causa di un brutto infortunio occorso a Padalino. I blucerchiati, avendo già effettuato tutti e tre i cambi a disposizione di Di Carlo non possono sostituire l’esterno e rimangono così in inferiorità numerica. Gli ultimi minuti vedono così entrambe le squadre attente più che altro a non farsi male, in attesa di un punto che non accontenta nessuno.

 

CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO PER LEGGERE IL TABELLINO E LE PAGELLE DI SAMPDORIA – CHIEVO


  PAG. SUCC. >