BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA CRISI INTER/ Simoni: Moratti non cacciare Benitez!

Pubblicazione:mercoledì 17 novembre 2010

Benitez sconsolato (Foto Ansa) Benitez sconsolato (Foto Ansa)

ESCLUSIVA INTER - La sconfitta nel derby ha aperto ufficialmente la crisi in casa Inter. Sei i punti di distacco dal primo posto occupato dal Milan, tanti infortuni e un pessimo stato di forma di molti giocatori complicano i piani del tecnico Benitez che è finito sul banco degli imputati. Per capire il momento dei nerazzurri abbiamo intervistato in esclusiva per ilsussidiario.net, Luigi "Gigi" Simoni, ex tecnico dei nerazzurri, decano degli allenatori italiani, attuale direttore tecnico del Gubbio, che ha spiegato il momento nero della formazione meneghina.

 

Sei punti di distacco dalla vetta, cosa succede all'Inter?

La situazione dell'Inter è molto chiara: ci sono troppi giocatori infortunati, circa una quindicina. Calciatori importanti come Julio Cesar, Maicon, Cambiasso, Thiago Motta e anche Milito, giocatori fondamentali. C'è anche l'aspetto mentale da non sottovalutare si nots un senso di rilassamento e appagamento nei giocatori dopo aver vinto tutto nella scorsa stagione. Ma sono sicuro che appena l'Inter recupererà gli assenti tornerà a essere molto competitiva perchè a livello di rosa è ancora la più forte.

 

Il presidente Moratti nel post derby ha criticato il gioco della squadra. E’ d’accordo?

Certamente, sono d’accordo con il presidente. Però non bisogna dimenticare che per Benitez non è facile lavorare in questo modo. Ogni domenica ha problemi di formazione, di modulo e questo non può non essere considerato. C'è anche da dire che in Italia conta molto il risultato e per molti è preferibile giocare male ma portare a casa i tre punti e non il contrario.

 

Secondo lei Benitez ha sbagliato qualcosa?

Anche lui ha delle colpe ma è normalissimo perchè è un essere umano e deve affrontare una situazione difficile con tutti questi infortuni.

 

INTER IL COMMENTO CONTINUA A LEGGERE CLICCA SOTTO


  PAG. SUCC. >

COMMENTI
17/11/2010 - Caro Mister 2 (Giuseppe Crippa)

E sappia anche che i tifosi juventini, pur rispettando il suo lavoro più di quanto abbia fatto a suo tempo il suo presidente, non dimenticano la sua reazione sopra le righe in occasione del cosiddetto mancato rigore su Ronaldo nell’aprile 1998 e le sue considerazioni malevole, ora ampiamente superate dai fatti che stanno emergendo nel processo di Napoli, sull’ipotizzata scorrettezza dei dirigenti juventini. Restiamo in attesa delle sue scuse, magari in una prossima intervista.

 
17/11/2010 - Caro Mister (nicola volpe)

Buongiorno, solo poche parole per ringraziare il Mister Gigi Simoni. Sappia che i tifosi della Beneamata, lo portano sempre nel Cuore, con grande Affetto.