BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NAZIONALE / D’Agostino: no agli oriundi, ognuno giochi per il paese dove è nato

Il centrocampista contro la convocazione di Ledesma in azzurro: il calcio moderno ha cambiato le cose

Gaetano_D'AgostinoR400.jpg (Foto)

NAZIONALE – Gaetano D’Agostino contro la convocazione degli oriundi in Nazionale. Il centrocampista della Fiorentina, forse infastidito dalla scelta di Prandelli che gli ha preferito nel ruolo di playmaker l’italo-argentino Cristian Ledesma, dice chiaro e tondo che “ognuno deve giocare per il proprio paese natio”.

 

D’Agostino ammette che la concorrenza per una maglia azzurra è decisamente aumentata. “È vero che adesso in Nazionale è aumentata la concorrenza, ma io ho una mia idea: secondo me uno dovrebbe giocare per il paese dove è nato, per il proprio paese anche se nel calcio moderno le cose cambiano”.

 

CLICCA QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO SULLE DICHIARAZIONI DI D'AGOSTINO SUGLI ORIUNDI IN NAZIONALE