BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NAZIONALE / D’Agostino: no agli oriundi, ognuno giochi per il paese dove è nato

Gaetano_D'AgostinoR400.jpg (Foto)

Il giocatore viola dimentica però che nei mondiali del’34 e del ’38, dove l’Italia si laureò campione del mondo, gli oriundi formavano l’ossatura base della squadra. Gente come Orsi, Monti e Guaita, solo per citarne alcuni. Si parla di più di 70 anni fa, non proprio di calcio moderno.

 

D’Agostino ha al suo attivo 5 presenze con la Nazionale. A portarlo in azzurro è stato Marcello Lippi nel 2009. In questo inizio di stagione un infortunio lo ha messo fuori gioco per diverse settimane e solo ora è tornato a giocare con continuità

© Riproduzione Riservata.