BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESCLUSIVA MILAN FIORENTINA/ Galli: dopo il derby serve continuità

GIOVANNI GALLI analizza il posticipo di questa sera. Ai rossoneri serve solo continuare sulla strada tracciata dopo la vittoria contro l'Inter

Rossoneri che fanno festa (Foto Ansa) Rossoneri che fanno festa (Foto Ansa)

ESCLUSIVA MILAN FIORENTINA - Il Milan capolista affronta la Fiorentina in questo anticipo della tredicesima giornata di serie A. Ne abbiamo parlato, in esclusiva per ilsussidiario.net, con Giovanni Galli, doppio ex che ha collezionato 259 presenze nella Fiorentina dal 1979 al 1986 e 98 nel Milan dal 1986 al 1990.

 

Galli, come giudica il momento del Milan?

A guardare il derby il Milan sembra in ottima forma, bisogna vedere nel prosegu io di questo campionato quale Milan sarà. Se quello visto con l’Inter, o quello con la Juventus, o quello con il Real Madrid.

 

Allegri le ricorda Sacchi?

No sono completamente diversi. Sacchi aveva una sua precisa identità tecnica, giocava sempre con il 4-4-2. Allegri invece varia di più il tipo di gioco del Milan.

 

Si parla di un Milan Ibradipendente...

Avendo un giocatore così che fa reparto da solo e che riesce spesso a risolvere le partite è normale essere un po' dipendenti. E’ un calciatore che riesce sempre ad incutere timore nelle difese avversarie e a tenerle in scacco da solo.

 

Un giudizio sui due portieri, Abbiati ed Amelia?

Amelia deve riuscire a riscattarsi dopo alcune stagioni deludenti, al Milan quando è stato chiamato in causa ha fatto bene. Abbiati è un buon portiere purtroppo si è infortunato spesso, questo è l'handicap che si porta dietro da tempo.

 

MILAN FIORENTINA CONTINUA A LEGGERE CLICCA SOTTO